F1 GP Austria, Sebastian Vettel: “Situazione non ottimale”. Kimi Raikkonen: “Finora tutto perfetto”

Sebastian Vettel (Getty Images)
Sebastian Vettel (Getty Images)

Per la Ferrari è stata una prima giornata di prove libere abbastanza soddisfacente in Austria, anche se i problemi di affidabilità accusati sulla monoposto di Sebastian Vettel un po’ possono preoccupare in vista della gara. Il tedesco nella FP1 è stato messo k.o. da un problema meccanico e non ha più potuto partecipare alla sessione, mentre nella FP2 ha concluso persino in testa accusando comunque noie al cambio.

Il quattro volte campione del mondo si è così espresso ai microfoni dei giornalisti al termine del turno: “È stata una giornata difficile, le cose succedono e la vita è così. Non so molto in chiave gara perché abbiamo fatto pochi giri – riporta Gazzetta.it -. Per quello che ho visto il passo è a posto, Kimi ha girato più di me e sembra che abbia un buon ritmo: vediamo se possiamo trovare informazioni utili per me da lì, ma la mia situazione non è ottimale. Non sono preoccupato per l’affidabilità della mia Ferrari, si sono verificate due cose negative contemporaneamente, ma spero in un buon sabato per sistemare le cose.

Kimi Raikkonen ha ottenuto due terzi posti impressionando per quanto riguarda il passo di gara. Il finlandese ha stupito con la sua Ferrari e adesso ci si augura che questo week-end possa essere per lui finalmente senza intoppi. Serve un GP perfetto per poter iniziare a convincere la scuderia di Maranello a rinnovargli il contratto per il 2016. Questo il suo commento: Oggi è oggi, domani vediamo cosa succede , ci sono tante cose da perfezionare – ha detto il finlandese -. Finora tutto ha funzionato alla perfezione, vediamo di proseguire così. Il mio long run è stato ottimo con le supersoft, peccato solo di aver trovato traffico nelle fasi iniziali. Possiamo migliorare e c’è tutto per far bene.