MotoGP, Jorge Lorenzo: “Casey Stoner può tornare a vincere”

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)

 

Il possibile ritorno di Casey Stoner in MotoGP è uno dei temi “caldi” nell’ambiente del motociclismo sportivo. L’ultimo a dire la sua, dopo le esternazioni di Valentino Rossi di cui vi abbiamo dato conto nei giorni scorsi, è Jorge Lorenzo. Secondo il maiorchino della Yamaha, se Stoner si rimettesse in gioco non avrebbe alcuna difficoltà a imporsi come pilota vincente nella classe regina.

 

Storia di un talento naturale

Come i lettori di Tuttomotoriweb ben sanno, il due volte campione del mondo Stoner si è ritirato dalla MotoGP alla fine della stagione 2012, ad appena 27 anni. Ma ha continuato a “militare” nel mondo delle due ruote in veste di collaudatore della Honda, e il mese prossimo tornerà in pista per la 8 Ore di Suzuka.

Qualche giorno fa è poi riapparso nel paddock della MotoGP a Barcellona per la presentazione di una nuova moto stradale della Honda, e Jorge Lorenzo è convinto che il suo ex avversario sia ancora abbastanza veloce da poter ambire al podio.

“Per me Casey è un vero talento naturale”, ha dichiarato Lorenzo, secondo quanto risposta Autosport.

“Non ho mai visto un miglior talento naturale in sella a una moto – ha aggiunto – . Guardarlo correre è stato chiaramente un grande spettacolo, specialmente a Phillip Island, e si merita tutto il mio rispetto”.

“Se un giorno tornasse – ha continuato il maiorchino – lo vedremmo vincere e lottare per il podio”. Ma “comprendo la sua decisione di ritirarsi, perché le corse sono spesso molto stressanti per noi”.

Secondo Lorenzo, “è tutta una questione di personalità e di stile di vita. E’ difficile, ma questa è la sua scelta”. In ogni caso, conclude, “se tornasse lo accoglierei a braccia aperte”.

 

La versione di Dani Pedrosa

Anche Dani Pedrosa è intervenuto nel dibattito: il pilota della Honda è stato compagno di squadra di Stoner nella stagione 2011-12, e ritiene assai improbabile un ritorno dell’australiano alla premier class.

“Ho parlato con lui e sembra che stia benissimo così”, ha dichiarato Pedrosa, come riferisce Autosport. “Naturalmente – ha aggiunto – , vederlo correre e competere con lui è stato un grande piacere. Massimo rispetto”.

L’ipotesi del ritorno di Stoner alla MotoGP sembrava sul punto di concretizzarsi qualche settimana fa, dopo l’annuncio dello stop “forzato” del campionato per Pedrosa a causa del problema all’avambraccio destro, ma la Honda ha optato per una diversa soluzione, sostituendo lo spangolo con Hiroshi Aoyama. Chissà che in futuro non si ripresenti un’altra occasione…