F1, Kimi Raikkonen: “Sul mio contratto decide Ferrari, smettetela di dire cavolate”

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen (getty images)

Il testacoda di Montreal ha intensificato le voci su un possibile addio di Kimi Raikkonen alla Ferrari al termine della stagione, anche se il rischio è di non trovare un valido pilota libero per la prossima stagione. Incalzato dai giornalisti alla vigilia del Gran Premio d’Austria il pilota finlandese ha risposto con la sua solita freddezza e cinismo.

“Non è la mia decisione. Dovete chiedere al team… Ho sempre detto che non sarà la fine della mia vita se non dovessi essere più con la Ferrari il prossimo anno, mi piacerebbe restare. Se non correrò per la Ferrari, non correrò per nessun altro in F1”, ha dichiarato Raikkonen in conferenza stampa, come riportato da Crash.net. “Sono sicuro che in futuro la squadra può essere la squadra da battere, ma ovviamente dobbiamo lavorare ancora e migliorare”.

Ma poi Iceman rincara la dose contro i mass media: “Io ho un contratto, ma voi non sapete quello che c’è scritto e continuate a scrivere cose senza senso. Forse dovreste iniziare a scrivere cose serie. Io non ho nulla da negoziare, ho un contratto, c’è un’opzione, ma dovete chiedere al team”. E quando gli viene chiesto se accetterebbe un contratto con un salario inferiore risponde: “Ho sentito qualcosa al riguardo. Sarei interessato a sapere chi scrive certe cavolate. Forse dovreste iniziare a scrivere le cose che hanno senso…”.