F1 Austria, Sebastian Vettel: “Vogliamo vincere, ma la Mercedes è difficile da battere”

Sebastian Vettel (Getty Images)
Sebastian Vettel (Getty Images)

Alla vigilia dei primi turni di prove libere del Gran Premio d’Austria c’è stata la consueta conferenza stampa a cui hanno partecipato alcuni piloti dei vari team di Formula1. Tra questi Sebastian Vettel della Ferrari, che spera di ottenere un risultato migliore del 5° posto del Canada e per farlo la sua monoposto non dovrà dargli gli stessi problemi avvertiti nelle qualifiche di Montreal che lo hanno costretto a partire molto indietro nella griglia.

Il tedesco analizza molto lucidamente il momento della scuderia di Maranello indicando quelli che sono gli obiettivi e la realtà con la quale ci si deve scontrare, ovvero quella di una Mercedes ancora troppo superiore: “Noi cerchiamo sempre di lottare per la vittoria, abbiamo una macchina forte e un buon pacchetto: se tutto va per il verso giusto possiamo lottare per stare davanti – si legge su Gazzetta.it -. Ma dobbiamo essere realisti: per sfidare la Mercedes serve un week end perfetto, sperando che loro facciano degli errori. In condizioni normali resta difficile batterli, c’è ancora un gap importante: può variare da pista in pista e non è facile ridurlo. La Mercedes è forte e anche loro lavorano molto per restare davanti, ma il nostro obiettivo è di fare progressi ancora più grandi: spero di poterci avvicinare ancora di più a loro nella seconda parte della stagione. Gli sforzi fatti sono notevoli, ma ne serviranno altri”.

E’ molto realista Sebastian Vettel nell’ammettere che le frecce d’argento sono migliori della Ferrari e che sono coniugando un weekend perfetto con la fortuna si possono battere. In questo momento Lewis Hamilton sembra praticamente invincibile, con Nico Rosberg abbonato al secondo posto dietro di lui ma sicuramente più avvicinabile rispetto all’inglese. Per le rosse avvicinarsi al vicecampione del mondo sarebbe una grande cosa, ma serve ancora tempo e tanto lavoro.