Mercedes GLC: un nuovo SUV con l'”anima” da fuoristrada (VIDEO)

Mercedes GLC (foto da autoblog.com)
Mercedes GLC (foto da autoblog.com)

 

Nel pomeriggio di oggi la Mercedes ha ufficialmente alzato il velo sulla nuova e attesissima GLC, rendendo noti i primi dettagli tecnici e, soprattutto, diffondendo una nutrita serie di foto dell’erede diretta della vecchia GLK.

Pur trattandosi di un SUV, il nuovo Mercedes GLC non perde il carattere da fuoristrada, come dimostra la trazione integrale permanente 4Matic estesa a tutta la gamma e gli angoli di attacco ottimizzati per la versione offroad. Sarà inizialmente disponibile con tre meccaniche, due diesel e uno benzina, ma presto arriverà anche una variante ibrida plug-in e una versione AMG Sport dotata di un motore V6 biturbo.

 

Una svolta radicale

FUORI – Rispetto al precedente GLK, il nuovo Mercedes GLC cresce di dimensioni: la lunghezza raggiunge i 4.656 mm (+120 mm), la larghezza i 1.890 (+50 mm) e il passo arriva a 2.873 mm (+118 mm), a tutto vantaggio dell’abitabilità. Il design punta tutto sulle forme morbide (il coefficiente di penetrazione aerodinamica Cx è pari a 0,31) e sinuose, ma al tempo stesso decise. Tra i “segni particolari” è ‘doggli citare la larga griglia frontale con al centro la doppia lamella e la grande Stella Mercedes, i paraurti con protezione del sotto scocca integrato, i fari simili a quelli della Classe C che possono essere anche full LED (HIGH Performance con Intelligent light system) e un padiglione alto e luminoso che si allunga fino alla coda, dove troviamo un portellone decisamente arrotondato, come il paraurti posteriore.

DENTRO – Gli interni della Mercedes GLC sono nuovi in ogni dettaglio, fermi restando i richiami al più grande GLE e una plancia curvilinea e “aerea” che la accomuna alla sorella ribassata Classe C. La console ricurva in pezzo unico che va dalle bocchette di aerazione al bracciolo è rivestita in materiali e sovrastata dal grande schermo centrale, comandabile attraverso il touchpad collocato sopra il poggiamano centrale. La maggiore spaziosità dell’abitacolo si traduce in una migliore accessibilità ai posti dietro, con un vano di carico che sale di volumetria fino a 580/1.600 litri (+80/110 litri). Il bordo di carico risulta abbassato di 40 mm, in presenza delle sospensioni pneumatiche Air Body Control, e grazie allHands Free Access si può aprire il portellone automaticamente con un semplice movimento del piede sotto il paraurti.

MOTORI E DOTAZIONI – La Mercedes GLC sarà disponibile in tre motorizzazioni, un benzina e due diesel. Il benzina sarà montato sul modello GLC 250 e potrà erogare una potenza massima di 208 CV, passando da 0 a 100 km/h nel giro di 7,3 secondi. I due diesel sono invece varianti del propulsore M274 da 2.100 cc della Casa, declinato in potenze da 168 (GLC 220d) e da 201 CV (GLC 250d).

A breve dovrebbe inoltre arrivare anche una variante plug-in ibrida, basata sul benzina da 208 CV, cui verrà aggiunto un motorino elettrico da 114 CV. Secondo i dati forniti da Mercedes, questa variante dovrebbe essere in grado di viaggiare a emissioni 0 fino a 32 km, mentre le emissioni di CO2 abbatterebbero l’impressionante barriera dei 60 g/km.

Prevista anche la messa a punto – ma non prima nel prossimo anno – di una versione sportiva: la GLC 450 AMG Sport, dotata di un V6 biturbo (invece del V8 tradizionalmente preparato da AMG) capace di sprigionare una potenza di ben 360 CV.

Il nuovo SUV della Stella di Stoccarda si posiziona in un segmento decisamente competitivo – i suoi rivali diretti saranno vetture del calibro dell’Audi Q5, la BMW X3 e la Volvo XC60: ma a noi di Tuttomotoriweb sembra che la Mercedes GLC abbia i tutti numeri per tener testa a questi agguerriti avversari, grazie anche a una riduzione dei consumi stimata nell’ordine del 19% .

Di serie su tutti i modelli GLC sarà il sistema di regolazione della dinamica di marcia Dynamic Select con cinque programmi e la trazione integrale 4Matic con rapporto 45:55 fra avantreno e retrotreno. Le motorizzazioni “tradizionali” utilizzano il cambio automatico 9G-TRONIC a nove rapporti, mentre l’ibrida plug-in monta l’ultima generazione del 7G-TRONIC PLUS.

Tutti i più moderni strumenti di supporto alla guida sono disponibili su Mercedes GLC, compresi il Collision Prevention Assist Plus, l’assistenza in presenza di vento laterale, l’accensione automatica delle luci e l’Attention Assist. E ancora, il Distronic Plus con assistenza allo sterzo, il Blind Spot Assist attivo, il Pre-Safe Plus e i fari adattivi Plus abbinati alla tecnica LED. Tra gli optional il Park Assist con telecamera a 360°, così come l’head-up display.

ALLESTIMENTI E PREZZI – L’erede di GLK debutterà sul mercato europeo (per la prima volta anche in quello del Regno Unito, dove sarà disponibile anche con guida a destra) già dalla metà di settembre. Per il mercato italiano gli allestimenti di Mercedes GLC sono Executive, Business, Sport, Exclusive e Premium, con un prezzo di listino che parte dai 47.940 euro della GLC 220 d 4MATIC Executive e arriva fino ai 56.850 euro della GLC 250 4MATIC Premium. Una versione intermedia della gamma come la GLC 250 d 4MATIC Sport è proposta invece a 52.090 euro. Il prezzo dell’ibrida GLC 350 e 4MATIC non è stato ancora reso noto.