Casey Stoner: “La potenza della Honda RC213V-S mi ha sconvolto”

Casey Stoner a Barcellona
Casey Stoner a Barcellona (getty images)

Nella domenica del Gran Premio di Catalunya sulla pista del Montmelò c’era anche l’ex leggenda australiana Casey Stoner, in veste di collaudatore. Il due volte campione del mondo ha compiuto qualche giro in sella alla Honda RC213V-S per pubblicizzare il nuovo bolide stradale derivato direttamente dalla moto di Marc Marquez e Dani Pedrosa. Ma forse gli occhi di tifosi e appassionati erano tutti rivolti a Stoner, magari sognando l’annuncio di un ritorno in classe regina che mai ci sarà.

Ancora una volta Casey ha confermato di voler rispettare la sua decisione di stare lontano dalle corse, pur rimarcando il fatto che avrebbe rimpiazzato volentieri Dani Pedrosa nelle tre gare che ha dovuto saltare dopo l’intervento al braccio. Per rivedere il campione australiano in pista non resta quindi che attendere la 8 Ore di Suzuka.

“Onestamente, sono rimasto sorpreso da questa moto. Non riuscivo a credere quanta potenza ha. Il telaio è molto simile a quello della moto che ho guidato in precedenza – ha affermato Stoner come riportato da Speedweek.com -. Da una moto, che non è una macchina da corsa ed è condotta sulla strada, non ci si aspetterebbe un tale potere. Avrei girato più giri. La sua potenza mi ha sconvolto”. E aggiunge: “Dal momento del mio ritiro sono stato in grado di guidare un sacco di due ruote. Anche se mi piace la CBR 1000RR, questa macchina è su un altro livello. Ero veramente scioccato. Ho già provato la moto che userò a Suzuka. Lei non si avvicina alla potenza della RC213V-S. Probabilmente non c’è moto migliore per la strada”.

Casey Stoner ha ribadito che non tornerà mai più in MotoGP e di essere felice della sua decisione: “I giri dimostrativi sono stati grandi. Barcellona è una delle mie piste preferite. Mi sono sentito come a casa. E’ stato bello incontrare tutti nel paddock”. Le speranze dei tifosi possono ora spegnersi…