Moto3, Enea Bastianini: “Kent più veloce di me, ma la vittoria arriverà”

Enea Bastianini sul podio del Montmelò
Enea Bastianini sul podio del Montmelò (getty images)

Dopo aver conquistato la sua prima pole position nel Motomondiale Enea Bastianini ha conquistato il suo terzo podio stagionale, chiudendo sul secondo gradino del podio al termine di una sfida serrata con il leader di classifica Danny Kent.

Il pilota inglese ha approfittato di un piccolo errore del pilota romagnolo alla penultima curva per vincere la gara con un vantaggio minimo di 35 millesimi, quanto basta per allungare ulteriormente il suo vantaggio in classifica.

Un’occasione persa per Bastianini, ma è pur vero che consolida il suo secondo posto in classifica e si conferma come la rivelazione di questa stagione della Moto3.

“Avrei voluto provare ad attaccare Kent all’ultima curva, ma alla penultima purtroppo non sono riuscito a innestare la quarta marcia; in quel frangente ho perso un po’ di terreno e alla fine non ero così vicino per provarci – ha detto Enea Bastianini in una nota ufficiale -. Peccato, ma sono contento così, questi 20 punti sono importanti per il campionato. Oggi Kent si è meritato la vittoria, era molto veloce ed efficace in pista. Comunque noi ci stiamo avvicinando, dobbiamo soltanto migliorare un po’ nelle curve più lente e nel parzializzato”.

Resta un po’ di amaro in bocca per la vittoria mancata di un soffio, ma il rider di Rimini ha dimostrato di poter dire la sua su ogni circuito: “Questo è il terzo secondo posto della stagione e da un certo punto di vista sono dispiaciuto per non aver mai ottenuto la vittoria, ma le gare sono così: oggi ce l’ho messa tutta come sempre ma Kent era più veloce di me, riuscire a batterlo era quasi impossibile. Arriverà il giorno buono anche per noi – ha concluso Enea – ne sono certo”.
Soddisfatto anche il boss del team Gresini Racing: “È stata una bellissima gara e un bel weekend: ieri abbiamo conquistato la nostra prima pole con Bastianini e oggi abbiamo lottato per la vittoria fino alla fine. Purtroppo una mezza sfollata alla penultima curva non ha consentito a Enea di provarci fino in fondo, ma non sapremo mai come sarebbe andata a finire, comunque. Se da un lato abbiamo perso altri 5 punti nei confronti di Kent – ha ammesso Fausto Gresini -, è anche vero che abbiamo rafforzato la seconda posizione in classifica, quindi possiamo essere soddisfatti. Se Enea continua così, la vittoria prima o poi arriverà”.