F1, Lewis Hamilton: “Dover gestire la benzina non è un problema per me”

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton in questo 2015 sembra quasi imbattibile, solo la sfortuna e la casualità può mettersi tra lui e la conquista del terzo titolo mondiale della sua carriera. Il campione del mondo in carica quest’anno è ancora più forte ed il suo feeling con la Mercedes è ulteriormente migliorato, il tutto si è tradotto in 4 vittorie su 7 gare del campionato fino a qui disputate. Senza l’errore di Monaco sarebbero addirittura 5. I discorsi per la corona iridata non sono ancora chiusi perché mancano tanti GP ed il compagno Nico Rosberg proverà a rendergli la vita difficile, ma se c’è un pilota sul quale puntare per la vittoria finale quello è sicuramente l’inglese.

In un’intervista concessa alla BBC l’ex driver della McLaren ha parlato della Formula1 attuale e nello specifico della bravura che devono avere i piloti nel risparmiare la benzina per finire le gare. Non vanno infatti solo gestiti gli pneumatici, ma anche il carburante e ciò a volte è stato un aspetto criticato perché molti vorrebbero meno limitazioni per consentire ai piloti di spingere al massimo le proprie monoposto.

Ma per Lewis Hamilton questo aspetto della F1 non rappresenta affatto un problema: “Stiamo semplicemente giocando a ‘salva la benzina’ e non mi disturba per niente. Quando mi comunicano via radio che devo salvare la benzina cerco semplicemente di farlo meglio degli altri. Immagino che la gente non capisca. Noi piloti spingiamo ancora a tutto gas, ma dobbiamo usare questa tecnica ‘lift and coast’ in percorrenza di curva (alzare prima il piede dall’acceleratore e terminare le curve sfruttando l’inerzia) per ottimizzare la prestazione. Si tratta solamente di uno diverso stile di guida. Se lo fai male rischi di perdere un sacco di tempo, in realtà per me è più facile guidare così nei giri caldi“. Il britannico non si preoccupa, consapevole che con la sua fortissima Mercedes non deve fare troppi sforzi per gestire la situazione pur dovendo tenere alti i ritmi.