MotoGP Catalunya, Marc Marquez: “Avevo tanta voglia di stare davanti…”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

 

Il GP di Catalunya doveva essere quello della “svolta” per Marc Marquez, mentre ha consegnato allo spagnolo l’ennesima, cocente delusione: la sua gara è durata appena pochi giri.

Il pilota della Honda è finito ruote all’aria forzando troppo la staccata alla curva 10 nel tentativo di tener testa al rivale della Yamaha Jorge Lorenzo, che ha poi conquistato la vittoria.

Il terzo “zero” stagionale suona quasi come una resa definitiva per il Fenomeno di Cervera: 69 punti sembrano troppi per sperare in un recupero, soprattutto alla luce della differenza prestazionale che oggi separa la Honda dalla Yamaha.

 

Tre volte ko

La terza caduta di questa stagione 2015 era l’ultima cosa di cui Marc Marquez aveva bisogno: “Ero in casa, e avevo tanta voglia di stare davanti – ha dichiarato lo spagnolo ‘a caldo’, secondo quanto riporta Sportal.it – . Ho dato il 100% ma quando non sei pronto succedono queste cose”.

Il rivale da battere, Jorge Lorenzo, ha avuto anche stavolta la meglio. “Ho cercato di lottare alla pari con Jorge, ma ho commesso un errore – ammette Marquez – , sono andato lungo e quando sono finito nella ghiaia e ho visto il muro avvicinarsi ho deciso di inclinare la moto perché non riuscivo a fermarmi”.

Nonostante l’esito disastroso della gara di oggi, però, il campione del mondo in carica però non perde l’ottimismo: “Quando tornavo ai box la gente mi ha applaudito. La prossima volta andrà meglio”, assicura. Ed è quel che gli auguriamo anche noi di Tuttomotoriweb.