F1, Lewis Hamilton: “Quest’anno sono più veloce, anche grazie alla Mercedes”

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Il campionato di Formula1 2015 per Lewis Hamilton può essere una cavalcata trionfale tutto sommato agevole verso il suo terzo titolo mondiale in carriera, il secondo consecutivo da quanto corre per la Mercedes (il primo lo vinse nel 2008 con la McLaren, spinta comunque dai motori di Stoccarda). Il pilota britannico quest’anno sembra quasi imbattibile e non è un caso che abbia vinto 4 delle prime 7 gare e sarebbero state 5 se a Monaco non fosse stato compiuto l’errore di rientrare ai box dopo l’ingresso della safety-car.

Nessuno sembra poterlo infastidire. Né il compagno Nico Rosberg, che guida la sua stessa monoposto ma non è al livello di Lewis Hamilton come driver, né Sebastian Vettel al volante di una Ferrari che non ha ancora colmato il gap dalla Mercedes. Il titolo iridato può perderlo solo lui o ci si può mettere di mezzo la sfortuna, ma la sensazione è che con qualche gara di anticipo la matematica lo decreterà campione. Ne mancano ancora 12, ma se terrà il ritmo attuale è uno scenario credibile.

Lewis Hamilton ha fatto un ulteriore salto di qualità rispetto all’anno scorso, migliorando molto, soprattutto nelle qualifiche dove il compagno Nico Rosberg era molto forte. Ma demolendolo anche lì, gli ha dato una bella frustata dal punto di vista morale. Il merito va anche ad una Mercedes che ha fatto diversi progressi ed è lo stesso campione del mondo in carica ad ammetterlo: “Sono molto contento della macchina, penso di esserlo più quest’anno rispetto a quanto non lo fossi l’anno scorso – riporta Autosport – Non lo so perché, ma mi sento più a mio agio con questa. Ci è voluto un po’ di tempo per lavorare con questa squadra e riuscire davvero a plasmare la vettura in termini di frenata e di tutti gli altri aspetti. Per quanto riguarda ciò che mi serve ora le cose stanno funzionando nel modo giusto. Penso di essere più veloce quest’anno, il che è una buona cosa”.