F1, Kimi Raikkonen: “La Ferrari è unica. Fu bello vincere il titolo al primo anno”

Kimi Raikkonen (Getty Images)
Kimi Raikkonen (Getty Images)

Per Kimi Raikkonen il 2015 dovrebbe essere l’anno del riscatto dopo un 2014 assolutamente da dimenticare, ma non è ancora riuscito ad essere costante e ciò rende dubbiosa la Ferrari in merito al prolungamento di un contratto che è in scadenza. Troppi errori da parte del finlandese, sia in qualifica che in gara, e quindi troppi punti buttati via. La scuderia di Maranello ha fiducia in lui ed il team principal Maurizio Arrivabene lo ha sempre ribadito, ma deve metterci del suo per guadagnarsi la riconferma.

Canal+ ha intervistato lo stesso Kimi Raikkonen ed ha parlato proprio della Ferrari, senza però fare riferimenti al futuro: “In Formula1 ci sono stanti buoni team, ma la Ferrari è unica. E’ stato bello vincere il titolo mondiale al primo anno (il 2007, ndr). Dopo sono successe un sacco di cose, ma il destino ha voluto che tornassi. Questa è la squadra migliore per la quale io abbia mai guidato, sia per come si lavora che in termini di atmosfera”. Elogi dunque per il team italiano da parte del pilota, sicuramente apprezzati ma non basteranno per ottenere il rinnovo. Servono risultati in pista.

Nel corso dell’intervista il finlandese si è soffermato ad analizzare la situazione della Formula1 consigliando delle modifiche da apportare: “Quando sono arrivato in F1 era emozionante per tutti, era davvero il top. Ma tanto tempo fa ormai. Bisognerebbe pensare che le monoposto diventino sempre più veloci, invece le regole le hanno portate ad essere più lente. Bisogna fare qualcosa, anche per i fans, per renderla più spettacolare. Voglio più velocità. E anche un po’ più di rischio non farebbe male”. Anche il compagno Sebastian Vettel ha criticato il grande Circus delle quattro ruote ed è opinione comune che le cose vadano migliorate per attirare maggiormente la gente.