Nuova BMW Serie 7: tecnologie, motori, dettagli e test-drive (VIDEO)

foto Twitter
foto Twitter

Dopo le indiscrezioni di qualche giorno fa è arrivato il momento della presentazione ufficiale dell’ammiraglia di casa BMW. La presentazione della nuova BMW Serie 7 è un momento cruciale per la casa dell’elica, (come per tutte le ammiraglie dei marchi Premium), perché determina ciò che si troverà a distanza di tempo sui futuri modelli della gamma.

Una delle novità più importanti, e che forse caratterizzerà il futuro della gamma, è l’introduzione del telaio Carbon Core, realizzato con un mix di CFRP (carbon fiber reinforced plastics), alluminio e acciai ad alta resistenza (come il telaio della i3 e i8), e farà dimagrire la nuova BMW Serie 7 di ben 130 kg rispetto al modello che l’ha preceduta.

Con il nuovo telaio la nuova BMW Serie 7 avrà maggiore rigidità torsionale, che influirà positivamente su precisione di guida e comfort, ma saranno complici anche le nuove sospensioni ad aria con Dynamic Damper Control sia all’anteriore che al posteriore, che permettono di sollevare l’assetto fino a 20 mm. Inoltre le barre antirollio a controllo elettronico variano la risposta in base alle condizioni stradali ed entrambe sono integrate nel rinnovato sterzo con rapporto di demoltiplicazione variabile (Integral Active Steering), poggiando il tutto su 4 ruote sterzanti.

 

Motori e tecnologie

Le versioni che inizialmente saranno disponibili sono: la 740i che monta il sei cilindri benzina da 3 litri, accreditato di 326 CV e capace di uno 0-100 km/h in 5.5 secondi, il 750i con il V8 di 4.4 litri di cilindrata che sviluppa 450 CV con uno 0/100 in soli 4,4 secondi, la 730d, variante a gasolio che adotta il sei cilindri 3.0 da 265 CV  con lo 0-100 km/h in 5.8 secondi, ma si prospettano altre versioni dello stesso motore.

E infine la più interessante del momento, la 740e, un inedito 4 cilindri che ha l’ausilio della piattaforma ibrida di tipo plug-in, un 2.0 TwinPower Turbo da 258 CV che lavora abbinato ad un motore elettrico da 95 CV, alimentato da batterie agli ioni di litio. Il modello dichiara una potenza complessiva di 326 CV, accelera da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi e velocità massima di 240 Km/h, consumando in media 2,1 l/100 km, ed in modalità puramente elettrica può percorrere fino ad 40 chilometri con una velocità di 120 Km/h. La versione plug-in della nuova BMW Serie 7 si può ordinare sia con trazione posteriore che xDrive, sia a passo lungo che corto e tutte le versioni sono abbinate al cambio automatico 8 marce Steptronic.

Molta attenzione è stata riposta nella tecnologia, perché ora la nuova BMW Serie 7 può parcheggiare in maniera autonoma semplicemente manovrandola tramite la chiave-display inserendo l’auto in retromarcia negli spazi stretti, dove non si potrebbe aprire lo sportello.

Poi per chi vuole più luce, in alternativa ai fari full-LED di serie, la BMW propone i proiettori laser, già visti sulla i8, con Selective Beam. Innovazione anche per quanto riguarda il sistema multimediale, iDrive 5.0, che adesso può essere gestito tramite la ghiera, comandi vocali, comandi gestuali o comandi touch tramite l’ampio display da 12,3 pollici.

Riguardo la sicurezza va citato il nuovo sistema Active Driving Assistant Plus, capace della guida in colonna assistita anche quando si è fuori dalla città. La nuova BMW Serie 7 dovrebbe essere esposta durante il salone di Francoforte, previsto dal 15 settembre 2015, salvo anticipazioni dell’ultima ora.