MotoGP Catalunya, Valentino Rossi: “Ho trovato un assetto che mi piace”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Nella prima giornata di prove libere del Gp di Catalunya Valentino Rossi rimane fuori dalla top ten, ma il Dottore non vuole farne un dramma: il pilota della Yamaha è convinto (o così sembra) di avere delle buone carte da giocare per entrare direttamente in Q2, e si dice abbastanz soddisfatto del feeling instaurato con la sua M1. Per la giornata di domani, però, c’è l’incognita di un possibile arrivo della pioggia su Barcellona…

 

Una moderata soddisfazione

Anche stavolta Valentino Rossi prende un esordio di week-end non certo ottimale come stimolo a migliorarsi in vista della gara di domenica. “Non è stato un brutto inizio – afferma il Pesarese nella dichiarazione ufficiale riportata sul sito del team Movistar Yamaha – . Alla fine della prova abbiamo trovato un setting e un bilanciamento della moto migliore, e la mia impressione non è così negativa”.

Certo, il risultato finale è ben lungi dalle sue aspettative. “Non sono molto contento della posizione – ammette Valentino Rossi – , perché al momento sono fuori dalla top ten, ma penso che molti hanno attaccato per fare il tempo perché per domani c’è il rischio che il meteo possa peggiorare. Sono comunque abbastanza soddisfatto, perché nella seconda parte ho trovato un assetto che mi piace, con il quale ho girato in 1’42” basso anche con la gomma dura”.

“Con la gomma morbida pensavo bastasse l’1’42″3 che ho fatto verso la fine del turno – ha aggiunto – e invece in tanti sono andati forte”. Poi “[Scott] Redding mi ha superato e sono finito undicesimo”. “Dobbiamo migliorare i nostri tempi e raffforzare la nostra posizione, ma il feeling con la moto è buono – assicura Valentino – . Forse ci manca ancora qualcosina in frenata, ma in generale va abbastanza bene”.

L’auspicio è dunque quello di “trovare condizioni migliori nella giornata di domani”. Glielo auguriamo anche noi di Tuttomotoriweb!