Ferrari Enzo, messa all’asta la Rossa donata a Papa Giovanni Paolo II

Ferrari Enzo
Ferrari Enzo (getty images)

La casa automobilistica di Maranello nel 2005 mise all’asta una Ferrari Enzo per devolverne il ricavato a Papa Giovanni Paolo II come contributo umanitario per le vittime dello tsunami avvenuto nell’Oceano Indiano il 26 dicembre dell’anno precedente.

Lo stesso meraviglioso esemplare rosso sarà nuovamente messo in vendita, come riferito dal quotidiano La Stampa. L’allora presidente Luca Cordero di Montezemolo riuscì a raccogliere 950 mila euro che successivamente consegnò in dicembre a Papa Benedetto XIX, perché il predecessore era venuto a mancare ad aprile.

Il nuovo proprietario, la cui identità rimane misteriosa, ha percorso solamente 180 chilometri e ha deciso di venderla in occasione di una delle più grandi aste di auto d’epoca organizzata da Sotheby a Monterey in California tra il il 13 e il 16 agosto. La sua valutazione supera il milione di euro considerando anche che è l’ultimo dei 400 modelli di Ferrari Enzo prodotti nel classico colore rosso.

Nell’asta sono presenti anche altre vetture del Cavallino Rampante: una 250 GT California spider e una 250 LM, entrambe carrozzate da Scaglietti. Presenti anche McLaren F1 LM, Koenigsegg CCXR, Lamborghini Reventón, Toyota 2000GT e la prima Bugatti Veyron venduta al pubblico. L’anno scorso l’incasso fu di 143 milioni di sterline (circa 196 milioni di euro), un vero record, e Sotheby punta a fare il bis.