F1, Sebastian Vettel veloce come Lewis Hamilton. Bottas o Ricciardo per il dopo Raikkonen

Sebastian Vettel e Lewis Hamilton
Sebastian Vettel e Lewis Hamilton (getty images)

C’era grande attesa per vedere all’opera la Ferrari a Montreal, con la terza power unit evoluta con la spesa di tre gettoni. Eppure ancora una volta le Mercedes hanno conquistato la pole position e portato a casa una doppia vittoria con Lewis Hamilton e Nico Rosberg, seppur sia necessario ricordare le complicazioni sopraggiunte in qualifica ai danni di Sebastian Vettel, autore di una gara spettacolare e tutta in rimonta dal 18° al 5° posto, a poco più di 4 secondi dal compagno di squadra Kimi Raikkonen.

Il pilota tedesco ha girato per metà gara con riferimenti cronometrici migliori di Hamilton, segno che la nuova power unit sta iniziando ad elargire i primi risultati sperati sulla SF15-T. “Ha guidato in maniera strepitosa. Se fosse partito davanti avremmo potuto dar fastidio alla Mercedes – ha dichiarato Maurizio Arrivabene a fine gara, come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Serve molta umiltà e soprattutto non bisogna scivolare giù dal podio. Dobbiamo darci una regolata e mantenere i piedi per terra”.

Le Frecce d’Argento restano le monoposto da battere, ma Toto Wolff sa bene di non potersi concedere distrazioni e i tecnici sono al lavoro per esordire con la nuova power unit ‘gettonata’, che dovrebbe garantire un ulteriore passo avanti per la W06 Hybrid entro la fine dell’estate. Sulla sponda Ferrari, invece, il testacoda di Raikkonen ha destato qualche perplessità e un ulteriore errore del finlandese potrebbe costargli la mancata riconferma per il 2016. Il nome più gettonato è quello di Valtteri Bottas, ma nelle ultime ore avanza anche il nome di Daniel Ricciardo, ex compagno di squadra di Sebastian Vettel, che sembra sempre più deluso dalla sua Red Bull. Nei prossimi mesi avremo le idee più chiare…