Top Gear: Jeremy Clarkson smette di bere in attesa di un nuovo lavoro

Jeremy Clarkson (Getty Images)
Jeremy Clarkson (Getty Images)

 

Se l’allontanamento di Jeremy Clarkson da Top Gear un merito l’ha avuto, è stato quello di indurre il famoso conduttore a adottare uno stile di vita meno eccentrico e sregolato. L’ex star della BBC, profondamente addolorato dalla recente scomparsa a soli 55 anni (la sua stessa età) del leader lib-dem Charles Kennedy (che aveva guidato il partito dal 1999 al 2006 e poi l’aveva lasciato per problemi di alcolismo) e da un nuovo documentario su Amy Winehouse, ha smesso di bere e, in attesa di trovare un nuovo lavoro, sta mettendo da parte 500 sterline (circa 700 euro) a settimana.

 

Un taglio al passato

La scelta – ha spiegato lo stesso Jeremy Clarkson in una column sul Sunday Times – è stata presa un paio di settimane fa: non è riuscito a perdere peso, dal momento che ha aumentato il consumo di cioccolata, ma’astinenza dall’alcol lo aiuta a restare lucido, e se – per sua stessa ammissione – difficilmente riuscirà a rinunciare completamente al “bicchierino”, la speranza è quella di diventare un social drinker.

Il popolare showman ha spiegato che Kennedy “era una persona affabile” e, come hanno reso noto i familiari, dall’autopsia è emerso che la sua morte “è stata una conseguenza della sua battaglia con l’alcolismo”: a provocarla è stata infatti “una grave emorragia”.

Come accennato, Jeremy Clarkson ha detto che dopo aver lasciato l’alcol riesce a mettere da parte 80 sterline al giorno, aggiungendo però che ora spende la stessa cifra (se non di più) in carburante per la sua auto e ticket del parcheggio. “Non spendo più 40 sterline al giorno per il vino e altre 40 in taxi per spostarmi, dunque risparmio più di 500 sterline a settimana. Ma dato che ora sto sempre in macchina, spendo molto di più, anche per parcheggiare…”.

Quanto all’addio agli alcolici, Clarkson ha confidato di aver “messo in discussione” le sue abitudini perché “in California la gente può chiamarti anche alle 11 di sera, e non credo che potrei essere tanto lucido a quell’ora, dopo essermi scolato tre bottiglie…”.

Il riferimento alle conversazioni con gente della California sembrano confermare le indiscrezioni secondo cui Clarkson è in trattative con la piattaforma streaming Netflix per la realizzazione di una nuova versione del programma.

Anche l’emittente ITV avrebbe però avuto un incontro con Clarkson e gli altri due conduttori di Top Gear, James May e Richard Hammond, per proporre al mitico trio di presentare un nuovo programma dedicato ai motori sulla sua tv commerciale.

La scelta definitiva dello showman è attesa a breve…