Superbike: Jonathan Rea centra la doppietta a Portimao

Jonathan Rea (Getty Images)
Jonathan Rea (Getty Images)

 

 

Dopo l’affermazione in Gara 1, Jonathan Rea si è ripetuto anche nella seconda manche del Mondiale Superbike all’Autodromo Internacional do Algarve di Portimao, consolidando così ulteriormente la propria leadership di campionato.

Costretto nuovamente a una gara di rimonta dall’8° casella, il nordirlandese ha rispettato appieno il pronostico della vigilia dominando la scena: salito in 4° posizione già al termine del 1° giro, da quel momento in poi Rea ha superato uno dopo l’altro i suoi avversari: Chaz Davies, Tom Sykes e, nel corso dell’11° giro, Davide Giugliano, leader fino a quel momento, viaggiando spedito verso l’ennesima vittoria con un passo-gara insostenibile per chiunque.

Si tratta della 25° affermazione in carriera nel Mondiale Superbike per il nordirlandese del Kawasaki Racing Team (la 7° in solitaria nella graduatoria “All Times” distanziando due Campioni del Mondo come Carlos Checa e lo stesso Tom Sykes), ma soprattutto di una seria ipoteca verso la conquista del suo primo titolo iridato.

Complici le difficoltà incontrate da Sykes, addirittura 8° al traguardo, ora il #65 vanta ben 124 punti di vantaggio sul proprio teammate (e ne restano solo 300 in palio nelle prossime 12 gare del calendario). A Davide Giugliano va la soddisfazione del secondo posto davanti a Leon Haslam (a -131 in classifica), a completare un podio “multi-marca” con Kawasaki, Ducati e Aprilia, mentre Chaz Davies termina al 4° posto, complice una serie di imprevisti.

Quinta piazza per Michael van der Mark, in volata a scapito del proprio compagno di squadra Sylvain Guintoli (6°) e Jordi Torres (7°), con le convincenti Ducati di Leandro Mercado (Barni Racing Team) e Matteo Baiocco (Althea Racing) a chiudere la top ten.

 

Superbike World Championship 2015

Autódromo Internacional do Algarve di Portimão – Classifica Gara 2

01- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 20 giri in 34’33.783
02- Davide Giugliano – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 5.416
03- Leon Haslam – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 6.689
04- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 10.445
05- Michael van der Mark – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 14.122
06- Sylvain Guintoli – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 14.265
07- Jordi Torres – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 16.213
08- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 19.384
09- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 19.998
10- Matteo Baiocco – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 27.332
11- Roman Ramos – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 28.904
12- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 31.138
13- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 34.252
14- Christophe Ponsson – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 56.181
15- Nico Terol – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 1’02.679
16- Randy De Puniet – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’03.200
17- Niccolò Canepa – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 1’03.488
18- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR – a 1 giro
19- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – a 1 giro