Svaligiata la Porsche Cayenne di Alessio Cerci, bottino da 100 mila euro

Alessio Cerci
Alessio Cerci (getty images)

Alessio Cerci era atterrato da poco all’aeroporto di Roma, di ritorno dal viaggio di nozze con Federica Riccardi, ed ha pensato di fare un giro nel centro storico della capitale. Ha parcheggiato la sua Porsche Cayenne a Trinità de’ Monti e si avventurato per le affollate strade per un po’ di shopping e per una passeggiata con la moglie, ma al ritorno ha trovato il finestrino dell’auto rotto e dal portabagagli è sparita una valigia con dentro vestiti e gioielli per un valore di 100 mila euro circa.

Il calciatore del Milan ha presentato denuncia ai Carabinieri di San Lorenzo in Lucina che indagano sulla vicenda. Sul posto sono intervenuti anche i militari del Nucleo investigativo di Roma che hanno svolto i rilievi. Una disavventura che Alessio Cerci forse non dimenticherà per tutta la vita e che ha macchiato negativamente il suo rientro dal viaggio di nozze.

Lo scorso mese di dicembre un episodio più o meno simile era capitato a Radja Nainggolan che, di ritorno da Londra, aveva scoperto che la propria auto, parcheggiata nell’aeroporto di Fiumicino, era stata presa di mira dai ladri, che hanno frantumato i vetri e portato via alcuni pacchi contenenti delle maglietti destinate ad alcuni bambini malati.