MotoGP, Paolo Ciabatti: “Marc Marquez e Jorge Lorenzo i più talentuosi”

Paolo Ciabatti (Getty Images)
Paolo Ciabatti (Getty Images)

 

In questa prima metà di Motomondiale 2015 avvincente quanto imprevedibile, con la rinascita di Valentino Rossi, la sorpresa Ducati e il (presunto) “declino” di Marc Marquez, quella di Paolo Ciabatti è una voce fuori dal coro. Il boss della Ducati è infatti convinto che i piloti più promettenti in questa stagione siano Marc Marquez e Jorge Lorenzo, rilevando come la performance di Valentino Rossi al Mugello sia stata decisamente al di sotto delle aspettative.

 

I nuovi rapporti di forza

Le prime sei gare della stagione MotoGP 2015 hanno confermato un mutamento dei rapporti di forza tra i protagonisti della classe regina. Il dominio assoluto del Fenomeno di Cervera è ormai un lontano ricordo, mentre la Yamaha e la Ducati mettono in fila un successo dopo l’altro.

Jorge Lorenzo, in particolare, è in ottima forma. “E’ impressionante e ci fa anche un po’ paura”, dice Paolo Ciabatti all’indomani del GP d’Italia in un’intervista a MotoGP.com. “Ci aspettavamo di potergli tener testa – spiega – ma purtroppo Andrea Dovizioso ha avuto un problema tecnico”, lasciando così campo libero al maiorchino: “Nessuno ha potuto fermarlo…”.

A “salvare” la Casa di Borgo Panigale sul circuito del Mugello è stato un ottimo Andrea Iannone, che ha conquistato il secondo posto nonostante l’infortunio. “Siamo consapevoli che Andrea Iannone è un grande talento – afferma Ciabatti – . Certamente può ancora fare molto, perché è solo la sua terza stagione in MotoGP. E forse senza il problema alla spalla avrebbe potuto battere Jorge Lorenzo”.

Quanto a Marquez, è noto come il 22enne abbia avuto grosse difficoltà al Mugello, a partire dalle Qualifiche, che gli sono valse solo la 13° posizione sulla griglia di partenza. Tuttavia, in gara il pilota ufficiale Honda ha dato un’ennesima, grande prova di determinazione, al di là del mancato successo finale.

“Marc è un pilota fantastico – dice Ciabatti – . Lo sappiamo tutti. Purtroppo, sembra che quest’anno abbia alcune difficoltà con la nuova Honda”. “Ma lui corre sempre molto vicino al limite. Sicuramente si blocca più spesso che in passato. Ma Marc è Marc. Assieme a Lorenzo, è il pilota più talentuoso della MotoGP”, assicura team manager Ducati. D’altra parte, è stato proprio grazie alla sua caduta che Iannone ha potuto salire sul podio…

E Valentino Rossi? Secondo Ciabatti al Mugello non è stato all’altezza del maiorchino, e a Barcellona potrebbe perdere la leadership della classifica. Il veterano “ha fatto una buona gara”, riconosce”, ma “probabilmente non in linea con le aspettative”. “Lui ha spesso vinto al Mugello. Penso che volesse ottenere più del terzo posto, davanti a tanti suoi fan”. Invece è stato messo in riga anche da Iannone. E “Jorge – sottolinea Ciabatti – ha ricordato quanto sia difficile da battere. Non è facile quando si ha un compagno di squadra lui”. Insomma, “direi che sia stato un po’ deludente per Valentino”.