Honda Civic Tourer punta al Guinness World Record dei consumi

Honda Civic Tourer (Fonte tracker.co.uk)
Honda Civic Tourer (Fonte tracker.co.uk)

La Honda Civic Tourer con motore 1.6 turbodiesel i-DTEC da 120 CV e 300 Nm di coppia massima è stata pubblicizzata dalla casa nipponica come l’auto più parca nei consumi. E sembrerebbe proprio così, perché al termine di alcuni test indipendenti, dove è stata dimostrata la reale efficienza del motore 1,6 i-DTEC nella guida reale, si è arrivati all’idea di poter stabilire un nuovo record di consumi utilizzando la Civic Tourer 1,6 i-DTEC.

Per poter conquistare il primato bisognerà percorrere oltre 13.000 km attraversando 24 stati europei e guidare la Honda Civic Tourer normalmente e in condizioni reali, senza particolari limiti. La Honda gareggerà ufficialmente nella categoria del “Più basso consumo di carburante – 24 Stati confinanti dell’UE” con le misurazioni determinate in litri per 100 km e miglia per gallone sull’intero viaggio.

Se verrà superato il record i risultati della Honda Civic Tourer diventeranno il nuovo punto di riferimento riguardo i consumi e verranno utilizzati per tutte le vetture, inclusi i modelli ibridi ed elettrici.

La prova è iniziata il primo giugno con partenza da Aalst in Belgio, con a bordo 2 membri del team di Ricerca e Sviluppo di Honda Europa che attraverseranno l’Europa in senso orario, e rientro ad Aalst dopo 25 giorni, con una percorrenza alle spalle di 13.614 km e una media giornaliera di quasi 600 chilometri al giorno.

Il test ha rigorose linee guida e prevede il passaggio attraverso ciascuno dei 24 Paesi Europei specificati, documentando l’iter con una serie di prove tra cui un registro di carburante/chilometraggio, letture GPS, video, fotografie e firme di testimoni indipendenti a conferma di quanto avvenuto.

Oltremodo sulla Honda Civic tourer del test è stato installato un dispositivo di rilevamento fornito da TRACKER (che fa parte di Tantalum Corporation), società leader nel settore della telematica per la gestione delle flotta e del recupero dei veicoli rubati, ed offrirà in tempo reale informazioni sul viaggio per consentire alla Honda di fornire tempestivamente e in automatico dati chiari e affidabili che coincidano con i requisiti stabiliti dal Guinness dei Primati. Con questo sistema, inoltre, è possibile seguire le tappe del viaggio in diretta visitando il sito della TRACKER.

Ovviamente l’auto in prova è un modello di serie senza modifiche alcune e i due piloti dovranno essere contemporaneamente a bordo della vettura per poter rispettare le masse del test. Altro vincolo della prova è guidare l’auto solo su strada e per questo motivo sono state escluse dal percorso i 4 paesi UE raggiungibili solo via mare o aria che sono Regno Unito, Irlanda, Cipro e Malta. Le nazioni interessate al test sono Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria, ovviamente non in ordine alfabetico.