MotoGP, Jorge Lorenzo: “La caduta di Marc Marquez è importante per la classifica”

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)

Anche se Marc Marquez dista ben 49 punti dal leader di classifica valentino Rossi nessuno si sente di escluderlo dalla corsa al titolo iridato, a cominciare da Jorge Lorenzo, uno dei favoriti per la vittoria mondiale. Impossibile immaginare che il campione di Cervera, dopo aver conquistato due titoli consecutivi, possa mollare la presa nonostante una Honda RC213V in evidente difficoltà.

Il week-end del Mugello è iniziato in maniera disastrosa per Marc, costretto a partire dalla 13esima posizione, per la prima volta escluso dalle Q2 della top class. Poi in gara è caduto alla curva 3 a cinque giri dalla fine, mentre era in lotta per il secondo posto. Un segno sin troppo chiaro del malessere Honda in generale. Ma la classe del campione in carica resta indiscutibile, tanto che in molti sono pronti a scommettere su una sua ‘remuntada’, forse cominciando dalla prossima gara in Catalunya, davanti al pubblico di casa…

“Ci sono stati campioni del mondo che hanno recuperato più punti di Marc – ha detto Jorge Lorenzo in un’intervista riportata da Speedweek.com -. Bisogna ricordare che questa era solo la sesta gara, abbiamo ancora dodici tappe. Questo significa che abbiamo il doppio delle gare da disputare rispetto a quelle già effettuate. Tutto può succedere: problemi al motore e altri errori. E Marc può vincere tre gare di fila come me”.

I problemi della Honda sembrano essere legati al motore troppo aggressivo, ma dal momento che è impossibile apportare modifiche, come richiesto dal regolamento, bisogna lavorare sui ‘corollari’, a cominciare dal telaio e dall’elettronica, nella speranza di risolvere il problema di grip. Perchè con una concorrenza così spietata da parte di Yamaha e Ducati ogni minimo difetto è un ostacolo verso la vittoria e le dieci vittorie di fila del 2014 sono ormai utopia.

“Lui non è lontano, si è visto anche al Mugello – ha aggiunto Lorenzo -. E’ stato inizialmente molto forte, la sua caduta è naturalmente un vantaggio per noi. E’ importante per la classifica generale”. Fra una settima prenderà il via il GP di Barcellona e possiamo scommette che sarà un’altra gara da brividi, ricca di sorprese e sorpassi…