MotoGP 2015, Marc Marquez: “Presto lotteremo per il primo posto”

Marc Marquez 2015
Marc Marquez (getty images)

Il week-end del Gran Premio d’Italia 2015 si rivela un’altra pagina da archiviare per Marc Marquez che fa registrare la seconda caduta stagionale in sei gare. Il pilota della Repsol Honda ha chiuso con 0 punti l’avventura del Mugello e nella giornata di test Michelin di lunedì ha rimediato un’altra caduta (ma anche Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono finiti sull’asfalto con le gomme del marchio francese).

Per il campione in carica della MotoGP la strada verso il titolo iridato si fa tutta in salita: quinto posto a -49 punti dalla vetta, un gap difficile da recuperare se gli avversari non commetteranno errori. Ma in pista tutto è possibile e Marquez ha dimostrato in più occasioni di essere in grado di compiere imprese impossibili.

“In questo momento siamo ancora in Italia, ma oggi andrò via – ha detto Marc sul suo blog ufficiale -. Ieri abbiamo avuto una giornata di test dopo il Gran Premio. Nonostante la caduta che ho avuto alla fine della gara, mi sentivo bene domenica, che ci ha lasciato con sensazioni positive. Abbiamo programmato la gara in un modo e le cose sono andate come previsto… tranne per l’errore che ho fatto! Sabato scorso le cose sono complicate per noi, ma la squadra ha fatto un ottimo lavoro e la pianificazione della gara era impeccabile”.

La partenza al Mugello è stato un piccolo capolavoro, dalla 13esima posizione era in lotta per il 2° posto, ma con il passare dei giri la Honda RC213V ha iniziato a evidenziare tutti i problemi di questa stagione. Ma la cornice di pubblico ha fatto colpo sul pilota di Cervera: “Dopo aver visto la finale di Copa del Rey con mio fratello, siamo andati a dormire e ha dovuto mettere tappi nelle orecchie. La festa dagli italiani fuori sulla collina era incredibile. E’ di gran lunga il GP più rumoroso dell’anno”.

Ma Marc Marquez ai suoi tifosi fa una promessa: “Voglio ringraziare tutta la squadra Honda per il grande lavoro che hanno fatto. So che se continuiamo così, con il duro lavoro e lo sforzo che viene messo in questo, ci risolleveremo da questa situazione e saremo presto in lotta per il primo posto sul podio”.