Formula 1, Bernie Ecclestone: “Non voglio vedere Schumacher in queste condizioni”

Bernie Ecclestone
Bernie Ecclestone (Getty Images)

Il patron della Formula 1 Bernie Ecclestone ha risposto alle tante domande dei lettori di F1 Racing, ha parlato del futuro del Circus, di regolamenti e obiettivi prima di lasciare lo scettro, anche se non è ancora arrivato il momento.

“Non ne ho idea, penso quando mi accorgerò di non essere in grado di svolgere adeguatamente il mio lavoro”. Del resto sembra improbabile che una sola persona prenda il suo posto: “Non credo sarà una sola persona, ci sarà un gruppo di persone, ognuna con un ruolo diverso, magari sarà molto meglio”.

Da tempo si parla di una F1 incapace di attirare attenzione e pubblico, al contrario di quanto avviene nella MotoGP, ma Bernie Ecclestone pare non voglia assumersi nessuna responsabilità al riguardo, scaricando eventuali colpe ai tempi che cambiano….

“Forse qualcun altro dovrebbe rispondere. Che cos’è che ha attirato gli appassionati di questo sport a 30 o 40 anni fa, e che cosa è cambiato? Questa è la linea di fondo. Forse altre forme di intrattenimento, a causa della televisione, hanno portato via una grossa fetta di persone, che avrebbero guardato F1 e sono ora a guardare qualcos’altro – ha dichiarato il patron del Circus -. Prima questi spettacoli non erano accessibili, ora lo sono. Pensate al calcio: ci sono centinaia di partite, noi in F1 abbiamo 20 “partite” all’anno. Gli sponsor investono in base alla loro apparizione, noi gliene offriamo 20 modalità in 20 parti del mondo. Ma contro il calcio… Pensate a quante partite si giocano ogni fine settimana in ciascun Paese. Il mondo è cambiato”.

In tanti lamentano un ritorno ai motori V8 o V10, capaci di coinvolgere gli appassionati con quel rombo possente che ormai non si ode più. Un lettore chiede se mai si ritornerà ai vecchi propulsori e Bernie Ecclestone sembrerebbe molto favorevole all’ipotesi: “Mi piacerebbe accadesse. Non avremmo mai dovuto sbarazzarci di loro”. Infine una battuta su Michael Schumacher dopo l’incidente: “No, non voglio vedere Michael in queste condizioni, voglio ricordare il Michael del passato”.