MotoGP, Claudio Domenicali: “Ducati competitiva, Andrea Iannone sempre più maturo”

Claudio Domenicali
Claudio Domenicali al Mugello (getty images)

Il secondo posto al Gran Premio del Mugello 2015 è il miglior risultato in carriera per Andrea Iannone che, dopo essere partito dalla prima fila, mette i piedi sul podio per la seconda volta in questa stagione, dopo il terzo posto in Qatar, regalando una grandissima gioia al team Ducati e ai suoi tifosi.

Il pilota abruzzese era stato inizialmente sorpassato dalla Honda di Marc Marquez ed è rimasto in quarta posizione fino al nono giro, poi ha superato sia il campione spagnolo che il suo compagno di squadra, difendendosi dagli attacchi di Valentino Rossi fino al traguardo.

Andrea Dovizioso, invece, lascia l’autodromo toscano con zero punti a causa di un problema alla corona posteriore che prima lo ha costretto a rallentare, poi a rientrare ai box nel corso del 14esimo giro. Il pilota forlivese però mantiene il terzo posto in classifica iridata a quota 83.

 

Ducati sempre più competitiva

Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding, si è detto soddisfatto del risultato ottenuto dalla Ducati al Mugello, anche se il problema del Dovi ha in parte rovinato la giornata: “E’ stato certamente un bellissimo GP d’Italia, con tantissimi tifosi sulle tribune e sulle colline del Mugello. Questo è sicuramente un segno di grandissima vitalità e della passione che circonda questo sport, e non possiamo che esserne contenti. Ottenere la pole position, con il record assoluto del circuito, e un fantastico secondo posto in gara è un’ulteriore conferma della competitività della nostra moto e del grande talento di un Andrea Iannone sempre più maturo”.

Andrea Dovizioso, invece, ha dovuto fare i conti sin dall’inizio con il problema tecnico che non gli ha mia consentito di spingere al limite la sua Ducati GP15: “Un vero peccato invece l’inconveniente tecnico che ha causato il ritiro di Dovizioso e che lo ha disturbato fin dai primi giri di gara, senza il quale Andrea sarebbe sicuramente stato della partita, vista la velocità che aveva mostrato durante tutto il weekend – ha detto Claudio Domenicali -. Davvero soddisfacente anche il GP di Michele Pirro, sesto in qualifica ed ottavo in gara al suo esordio stagionale (come wild-card, ndr). Complimenti quindi a Gigi Dall’Igna e a tutti i ragazzi di Ducati Corse, che stanno rendendo questo sogno possibile con il loro straordinario impegno e dedizione”.