Stati Uniti, dagli sms ai selfie: la top 10 delle distrazioni degli automobilisti

(Foto dal web)
(Foto dal web)

Negli Stati Uniti il gruppo di telecomunicazioni AT&T ha svolto un’interessante indagine per scoprire quali sono i comportamenti che distraggono gli automobilisti americani quando si mettono al volante e per rilanciare la propria campagna ‘It Can Wait’ proprio contro le distrazioni alla guida. Ne è emerso che ben 7 su 10 utilizzano il telefono cellulare. Ma come? Andiamo scoprirlo.

Il 61% di coloro che sono stati interpellati (e che hanno potuto fornire risposte multiple) per questa ricerca legge, manda o risponde a sms. Quindi i messaggi sono la distrazione che va per la maggiore. Al secondo posto con il 33% legge o scrive email. Al terzo posto c’è la navigazione con lo smartphone su web con il 28%, seguita dall’utilizzo di Facebook (27%) e dagli ormai famosissimi selfie (17%). Altri noti social network come Twitter e Instagram si fermano al 14%.

Il 62% degli intervistati (oltre 2 mila persone) rivela che il telefono cellulare è sempre vicino a loro: in mano, sul sedile del passeggero o addirittura nello spazio per la tazza del caffè. Questa indagine è stata svolta negli Stati Uniti, ma siamo sicuri che svolgendola in maniera analoga in Italia i risultati non si discosterebbero poi molto. L’utilizzo degli smartphone mentre si guida è ormai diffuso da tempo e a a causa della distrazione porta anche a provocare incidenti.

 

La Top 10 delle distrazioni degli automobilisti statunitensi secondo la ricerca AT&T:

1.Sms 61%
2.Email 33%
3.Internet 28%
4.Facebook 27%
5.Selfie e foto 17%
6.Twitter 14%
7.Instagram 14%
8.Video 12%
9.Snapchat 11%
10. Video chat 10%.