MotoGP, microfrattura per Andrea Iannone: “Una brutta sorpresa, non sarò al 100%”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (getty images)

Il Ducati Team approda all’Autodromo Internazionale del Mugello per il sesto appuntamento del Motomondiale 2015, dove partirà tra i favoriti per la vittoria. Per la casa di Borgo Panigale si tratta di una gara molto sentita per la presenza massiccia dei suoi tifosi e i presupposti per fare bene ci sono tutti.

Poco prima del Gran Premio di Le Mans Andrea Dovizioso e Andrea Iannone hanno tenuto due giorni di test privati con ottimi risultati, anche se il pilota abruzzese ha rimediato una caduta che non solo gli ha dato qualche grattacapo a Le Mans, ma anche nel prossimo week-end potrebbe dare dei fastidi. Infatti nei giorni scorsi Iannone si è sottoposto ad una risonanza magnetica che ha evidenziato una microfrattura alla testa dell’omero.
“Sicuramente domenica correrò al Mugello ma difficilmente sarò al 100% delle condizioni fisiche – ha detto il rider di Vasto in una nota ufficiale -. Da un paio di giorni avevo smesso di prendere gli antidolorifici e ieri sono stato sottoposto ad una risonanza magnetica. Purtroppo mi hanno trovato una microfrattura alla testa dell’omero, e sinceramente è stata una brutta sorpresa. L’edema mi provoca ancora molto dolore e sto continuando a fare terapia laser per cercare di farlo assorbire prima possibile. Comunque stringerò i denti come ho fatto a Le Mans – ha promesso Andrea Iannone -, perché è troppo importante per me e per Ducati fare una bella gara davanti al pubblico del Mugello”.