F1, Niki Lauda: “Abbiamo rovinato la gara di Lewis Hamilton, chiediamo scusa”

Niki Lauda e Lewis Hamilton
Niki Lauda e Lewis Hamilton (getty images)

Il Gran Premio di Monaco 2015 non verrà ricordato per la vittoria di Nico Rosberg, quanto per l’errore del box Mercedes che ha sottratto la vittoria a Lewis Hamilton a pochi giri dalla fine. Tutto è cominciato dopo il 64esimo giro, quando in pista entra la safety car in seguito ad un incidente che ha visto coinvolti la Toro Rosso di Max Verstappen e la Lotus di Romain Grosjean.

Il pilota inglese è stato richiamato per montare un set di gomme super-morbide nuove, ma la strategia si è rivelata completamente errata e, al rientro sul circuito, si è visto costretto ad inseguire Rosberg e Vettel senza possibilità di sorpasso.

Il presidente non esecutivo Niki Lauda ha definito inaccettabile l’errore ed ha chiesto a Toto Wolff di accertarsi come sia potuto accadere uno sbaglio così grossolano: “E’ stato straziante per Lewis, per me e per tutto il team”, ha detto Lauda ad Autosport. “Lewis ha detto che non era felice con le gomme, ma poi abbiamo reagito eccessivamente portandolo in errore. E’ stato completamente inutile, un errore enorme perché questa è Monaco, dove non è possibile passare. Mi sono scusato con lui e il suo team perché abbiamo rovinato la sua gara”.

Lewis Hamilton, che una settimana fa ha rinnovato per altri tre anni il suo contratto con Mercedes, a fine gara sembrava sconfortato per aver perso una gara in tal maniera, anche se con molta diplomazia ha promesso che riproverà a vincere nel prossimo Mondiale. E Toto Wolff implicitamente ringrazia per non aver sollevato un polverone: “Deve essere molto doloroso perdere in quel modo, perché era ad un passo dalla vittoria, ma non ho dubbi che si riprenderà in fretta come ha sempre fatto”.