F1, Nico Rosberg: “A Monaco fortunato, ma in Canada devo cambiare marcia”

Nico Rosberg (Getty Images)
Nico Rosberg (Getty Images)

Nico Rosberg è stato il vincitore a sorpresa del Gran Premio di Monaco disputato domenica. L’ingresso della safety car con il conseguente rientro errato di Lewis Hamilton ai box per un pit stop inutile gli hanno permesso di prendere la testa della gara e di aggiudicarsi il gradino più alto del podio e di portarsi a 10 punti di distacco in classifica dal rivale, giunto alla fine 3° dietro anche a Sebastian Vettel. Per il tedesco è il terzo successo consecutivo a Montecarlo ed il secondo stagionale dopo quello di Barcellona.

 

Nico Rosberg racconta il GP di Monaco e pensa al Canada

Il figlio d’arte nella sua rubrica presente nel quotidiano Bild ha così commentato il vittorioso GP monegasco al volante della sua Mercedes: “Lo dico apertamente, la vittoria è stato un dono per me. Sono stato fortunato come mai in altre corse. Lewis è stato più veloce di me in tutte le giornate, ha condotta la gara guidando in maniera sciolta. Poi c’è stato il pit stop supplementare e deve essere stato orribile per lui. Stava facendo tutto bene e poi in un secondo la vittoria è sfumata. Ho avuto lo stesso problema io a Budapest l’anno scorso. Ero primo con 10 secondi di vantaggio, la safety è uscita in un brutto momento e mi sono ritrovato quinto. Questo è puro orrore”.

Nico Rosberg è soddisfatto per aver vinto ma non si adagia sugli allori, sia perché nel campionato è ancora dietro e sia perché il suo avversario si chiama Lewis Hamilton: “Questa gara è stata anche un avvertimento per me. Devo cambiare marcia tra due settimane in Canada, perché Lewis sarà ancora più forte e pericoloso. Naturalmente ho festeggiato, perché vincere 3 volte di fila a Monaco è incredibile”.

Infine un pensiero anche per Sebastian Vettel: “Lo ringrazio. Mi ha reso la vita difficile, perché mi era costantemente alle calcagna. Ma alla fine mi ha tolto il fiato sul collo del mio compagno di team. Con Seb in questa stagione ci saranno sicuramente duelli emozionanti”.