Mercurio, la nuova piattaforma tecnologica della Polizia: i dettagli

Sistema Mercurio (foto by repubblica.it)
Sistema Mercurio (foto by repubblica.it)

Novità importante per le autorità di Catania. Sulle automobili del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale è stata infatti installata Mercurio, una piattaforma tecnologica della Polizia di Stato utile per il controllo del territorio. Fisicamente si tratta è costituito da un tablet con schermo multi-touch da 10 pollici e da una telecamera esterna dotata di zoom ottico 36x, utilizzata per la video sorveglianza in mobilità ed il servizio di lettura automatica delle targhe (ANPR). Il tutto è fissato sulla plancia dell’autoveicolo. Il tablet può anche essere rimosso e utilizzato all’esterno.

Il sistema Mercurio consente una geolocalizzazione costante tramite l’invio delle coordinate cartografiche alla Centrale Operativa, che sarà dunque sempre informata in tempo reale sulla posizione delle propri unità e potrà intervenire in maniere più rapida ed efficace in situazioni di emergenza.

Attraverso la video-sorveglianza è possibile inviare video in modalità streaming alla Centrale ed effettuare registrazioni di quanto avviene. Il modulo ANPR permette di identificare le targhe in automatico tramite una telecamera esterna e in tempo reale grazie alla banca dati si ha la possibilità di verificare se una determinata targa è già stata segnalata in passato. A proposito di banca dati, è possibile usufruire di tutte quelle presenti sia a livello locale e sia nazionale che danno informazioni importanti come targa, telaio, persona fisica e armi registrate.

Mercurio prevede anche un pulsante che funge da allarme e manda un segnale alla Stazione Centrale. Quanto viene premuto genera in automatico lo streaming video e audio consentendo all’operatore di centrale di avere una chiara visione della situazione in essere. E’ a disposizione anche di un servizio di messaggistica stile chat che consente di comunicare con la centrale in real time o in differita. Inoltre questa piattaforma è utilizzabile anche come navigatore satellitare.

CataniaToday.it svela che nella prima settimana del mese, l’utililizzo del sistema hanno consentito di effettuare in totale 2254 controlli su vetture, rispetto a 426 svolti nella prima settimana del mese di marzo.