MotoGP, Luigi Dall’Igna: “Valentino Rossi sulla nuova Ducati GP15? Non ho idea…”

Luigi Dall'Igna
Luigi Dall’Igna (getty images)

La Ducati GP15 sembra una moto capace di competere su ogni pista con le Yamaha e le Honda ufficiali, come dimostrano i quattro podi su cinque gare conquistati da Andrea Dovizioso e il podio del Qatar di Andrea Iannone.

Luigi Dall’Igna ha fatto un ottimo lavoro e i tecnici di Borgo Panigale sono in costante lavoro per tentare di limare quei difetti che potrebbero renderla una moto perfetta. Ma parlare di titolo iridato sembra ancora un po’ prematuro, anche se il ricordo del 2007 non è ancora svanito, quando Casey Stoner regalò il Mondiale alla casa di Borgo Panigale.

Ma cosa potrebbe accadere se sulla Desmosedici GP15 ci fosse uno tra Valentino Rossi, Jorge Lorenzo o Marc Marquez? I colleghi di Speedweek.com hanno girato la domanda al Direttore Generale Ducati Corse Luigi Dall’Igna, che ha riposto con la solita diplomazia…

“Sono molto soddisfatto dei nostri piloti. Essi hanno contribuito molto allo sviluppo della moto e credo che abbiano quello che serve per lottare contro Lorenzo, Rossi e Márquez per il titolo”, ha risposto lo stratega della Ducati. E cosa sarebbe accaduto se Valentino Rossi fosse in sella alla GP15? “Non ho idea. In tutta la mia vita non mi è mai importato chi è seduto sulla mia moto. Non voglio sapere se noi vinceremo grazie al pilota o alla moto… Vinciamo o perdiamo insieme… Alla fine vince sempre la squadra – ha concluso Gigi Dall’Igna -, il gruppo è più importante che l’individuo”.