MotoGP, Valentino Rossi: “La Yamaha M1 in gara è un missile”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (getty images)

Nelle prime cinque gare del Mondiale 2015 di MotoGP Marc Marquez ha ottenuto una sola vittoria e un podio, un iter assai diverso rispetto alle prime dieci vittorie consecutive dell’anno scorso. A Le Mans la Honda ufficiale è parsa ancora una volta in difficoltà rispetto alle Yamaha e alle Ducati e adesso il campione di Cervera si vede costretto ad inseguire a -33 dal leader Valentino Rossi, sempre sul podio da inizio stagione.

Ma guai a pensare che il pilota della Honda sia già fuori dai giochi, dal momento che anche Jorge Lorenzo sembrava in crisi fino a qualche settimana fa. E due vittorie sono bastate a riaprire il discorso iridato.

“E ‘ancora molto presto per dire qualcosa al riguardo”, ha dichiarato Valentino Rossi in un’intervista riportata sul sito tedesco Speedweek.com. “Nella classifica generale è alle spalle anche perché ha perso 20 punti in Argentina. Dopo le prime tre gare ho anche sentito da alcuni ambienti che Jorge fosse crisi. Beh, ha vinto due gare di fila. Questo può accadere anche con Marc, perché lui è un due volte campione del mondo e ha un sacco di talento. Può vincere al Mugello e non sarebbe una sorpresa”.

 

I progressi della casa di Iwata

Fatto sta che la YZR-M1 sembra aver ridotto il gap dalla Honda RC213V e adesso la sfida è ad armi pari, anche se presto si correrà su tracciati favorevoli alla Honda e la musica potrebbe essere ben diversa. Ma che la Yamaha sia in crescita è ormai un dato inconfutabile. “L’anno scorso Marc è stato molto più veloce di noi in frenata. Pertanto ha avuto un grande vantaggio – ha ricordato il campione di Tavullia -. Abbiamo lavorato tutta la stagione. Ora sembra che abbiamo migliorato in frenata. Così possiamo usare la nostra forza nella curva e non perdere tempo in caso di frenata su Marc”.

Nel GP di Francia Valentino Rossi ha chiuso in seconda posizione nonostante sia partito dalla terza fila, sorpassando le Ducati di Dovizioso e Iannone e la Honda di Marquez. “Mi sono divertito tantissimo. Questa moto in gara è un missile, anche se partire dalla terza fila ha reso la mia domenica più dura – ha commentato Valentino Rossi come riportato da Sport Mediaset -. In prova soffriamo da due corse, soprattutto in frenata. Ma oggi è andata bene e l’importante è ritrovarsi competitivi al momento giusto”. A cominciare dalla prossima tappa al Mugello dove il popolo giallo sarà numerosissimo…!