MotoGP, Andrea Iannone: “Potevo battere Marc Marquez, l’ho fatto sudare”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (getty images)

Andrea Iannone ha lasciato il GP di Francia con un quinto posto e in classifica piloti conserva la medesima posizione a quota 61 punti. Una settimana fa, durante i test privati della Ducati al Mugello, il pilota di Vasto ha rimediato una brutta caduta che gli è costata una sublussazione alla spalla, tanto che la sua partecipazione al Gran Premio era quasi in dubbio.

Ma nonostante il dolore Iannone è sceso in pista a Le Mans, ha stretto i denti per sopportare il dolore e si è reso autore di un esemplare duello con Marc Marquez per il quarto posto, sebbene abbia dovuto cedere il passo al campione in carica della MotoGP.

Una sfida che ha entusiasmato anche il suo manager Carlo Pernat che, sulla sua pagina Facebook ufficiale, ha commentato: “Sicuramente Jorge Lorenzo quando ha la testa a posto è il pilota più completo del mondo, sicuramente Valentino Rossi cercherà di vincere il suo decimo titolo e lo sta facendo come solo lui può fare, ma quando un pilota come Andrea Iannone con una spalla lussata da qualche giorno si permette di fare un gran premio di quel genere bisogna dire che il protagonista di Le Mans è stato sicuramente lui, che spettacolo ragazzi. Scommetto che al Mugello la Ducati può fare il colpaccio….”.

D’altronde la casa di Borgo Panigale conosce palmo a palmo il circuito toscano e negli ultimi test ha girato su tempi record. E il nostro Andrea Iannone potrebbe prendersi la rivincita su Marc Marquez… “In quei sorpassi ho dato tutto e anche lui ha fatto lo stesso, se fossi stato in altre condizioni fisiche avrei potuto batterlo”, ha raccontato il rider abruzzese al termine della gara in terra francese. “Sono contento, l’ho fatto sudare e riuscivo a indurlo all’errore per risorpassarlo – ha aggiunto in un’intervista riportata da Gpone.com -. Non è stato semplice per Marc distaccarmi. Il potenziale della moto era maggiore, ma di più non sono riuscito a fare”.