MotoGP, Casey Stoner e quei complimenti “sospetti” alla Ducati

Casey Stoner (Getty Images)
Casey Stoner (Getty Images)

 

Il successo della nuova Ducati Desmosedici GP15 progettata dall’Ing. Gigi Dall’Igna non ha lasciato indifferenti addetti ai lavori e appassionati del Motomondiale. La novità – quanto meno irrituale – dell’ultima ora è che la nuova “Rossa” di Borgo Panigale ha fatto colpo anche su Casey Stoner, che vinse il titolo della MotoGP 2007 proprio in sella alla Ducati (l’unico a non essere stato vinto da una moto giapponese addirittura dagli anni ’70). Pazienza se a suo tempo si erano lasciati male: Casey Stoner non può certo rinnegare completamente il suo passato ducatista.

Sul suo profilo Twitter ufficiale il pilota australiano ha scritto: “Bello vedere che gli uomini/donne di Ducati stanno finalmente raccogliendo frutti dei loro sacrifici. Bello vedere Iannone e Dovizioso veloci fino alla fine!” (Happy the guys/girls @DucatiMotor are getting some reward for their effort, nice seeing @AndreaDovizioso @andreaiannone29 up the sharp end!)

Firmato: Casey Stoner (@Official_CS27).

 

Ritorno a Borgo Panigale?

Il complimenti di Casey Stoner alla Casa bolognese – secondo noi di Tuttomotoriweb decisamente meritati – hanno inevitabilmente fatto rumore.

Com’è noto, infatti, il due volte iridato ha un contratto da collaudatore con la Honda. A essere maliziosi, si potrebbe pensare che il fatto che Shuhei Nakamoto e Livio Suppo non gli abbiano voluto affidare la RC213V di Dani Pedrosa quando lo spagnolo era infortunato non gli sian andato giù. Ma potrebbe anche trattarsi di una semplice strizzata d’occhio al suo “primo amore”.

Intanto sui social network già si rincorrono ipotesi di un prossimo ritorno in pista dell’australiano, ritiratosi dalla scena della MotoGp a fine 2012. Magari – chissà – proprio con il team di Borgo Panigale…

 

Il tweet di Casey Stoner (foto Twitter)
Il tweet di Casey Stoner (foto Twitter)