F1, Sebastian Vettel: “Mi gioco ancora il Mondiale, ma la Mercedes è favorita”

Sebastian Vettel (Getty Images)
Sebastian Vettel (Getty Images)

La Ferrari va a Monaco per migliorare il risultato ottenuto nel Gran Premio di Barcellona. Sebastian Vettel (3°) e Kimi Raikkonen (5°) hanno accumulato oltre 40 secondi di ritardo dalla Mercedes di Nico Rosberg, un distacco enorme del quale si è detto preoccupato anche il team principal Maurizio Arrivabene.

A Montecarlo spodestare dalle prime due posizioni le frecce d’argento sarà compito arduo, ma ottenere quelle subito dietro senza far registrare un divario pesante in termini di secondi è un obiettivo fattibile.

 

Sebastian Vettel

Nonostante il gap attuale dalla Mercedes è un Sebastian Vettel molto ottimista quello che giudica la situazione propria e della scuderia di Maranello: “Credo di potermi ancora giocare il Mondiale. Possiamo migliorare e abbiamo un paio di aggiornamenti che potrebbero fare la differenza – riporta Motorionline.com – Se dobbiamo essere onesti, i nostri avversari sono i favoriti. La Mercedes è molto forte ma dobbiamo crederci perché siamo riusciti a ridurre lo svantaggio da loro come nessun altro è riuscito a fare. Dobbiamo essere orgogliosi di tutto quello che abbiamo fatto. Stiamo davvero lavorando sodo per provare a raggiungerli”.

Il tedesco quatto volte campione del mondo con la Red Bull rimane comunque positivo per il futuro ed è soddisfatto della strada intrapresa dalla Ferrari, in netta ripresa rispetto al disastroso 2014. Era impensabile che il Cavallino Rampante riuscisse fin da subito a battere la Mercedes in questo 2015, ma lo scenario è certamente più positivo e si può guardare al domani con maggiore ottimismo. Serve tanto lavoro e individuare le giuste intuizioni per effettuare quel salto di qualità che ancora manca per poter lottare ruota a ruota con le Mercedes. Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen e tutto il team sono sereni e convinti che l’impresa è possibile. Intanto vedremo se nel Gran Premio di Monaco che si corre in questo week-end i rapporti di forza saranno mutati o meno.