MotoGP 2015, Marc Marquez: “Tutti i piloti Honda hanno gli stessi problemi”

Marc Marquez
Marc Marquez (getty images)

In questo inizio di stagione Marc Marquez è in difficoltà con la sua Honda RC213V e nelle rime cinque gare ha ottenuto una sola vittoria. A Le Mans il campione di Cervera non è riuscito a salire sul podio e i problemi alla moto non sembrano risolvibili nell’arco di poco tempo. E le Yamaha potrebbero approfittarne per blindare il discorso iridato e ridurlo ad una questione ‘privata’ tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

Eppure fino al warm-up tutto procedeva al meglio con Marc Marquez che conquista la pole e il miglior crono poche ore prima della gara. Sul giro secco nessun problema, poi giro dopo giro la Honda ha messo in risalto i piccoli difetti, soprattutto quando le temperature dell’asfalto diventano piuttosto elevate. “Faticavo in entrata e uscita di curva e la moto continuava ad impennarsi. Tutti i piloti Honda hanno gli stessi problemi, anche Pedrosa che usa un telaio diverso dal mio”.

Da oggi al Gran Premio del Mugello i tecnici della Honda avranno un bel da fare visto che in Italia le temperature potranno essere piuttosto elevate… “I nostri problemi non possono essere risolti oggi o domani, abbiamo bisogno di qualche gara… In ogni caso, noi lavoriamo per farlo – ha aggiunto Marc Marquez -. In gara ero molto molto indietro, anche dietro Dovizioso. Ora dobbiamo scoprire perché abbiamo questi problemi. Jorge è molto forte, anche Valentino”.

Ma per il momento non è ancora il caso di allarmarsi e un campione del suo calibro può rimontare qualsiasi risultato… “Siamo in una fase importante della stagione. Dobbiamo isolare e definire le cause delle nostre difficoltà. Si tratta di un sacco di lavoro da fare per noi”. E conclude: “E’ presto per dire che vincere il titolo è impossibile, ma sicuramente sarà difficile. Cerco di pensare positivamente, le Yamaha sono forti ma nonostante tutti i problemi non sono lontano da loro”.