F1, Valtteri Bottas: “Ferrari è un mito, Valentino Rossi straordinario”

Valtteri Bottas
Valtteri Bottas (Getty Images)

Valtteri Bottas, classe 1989, calca le piste della Formula 1 da quattro stagioni, sempre al volante della Williams, anche se il sedile inizia ad essere stretto per il giovane pilota che in più occasioni ha dimostrato di poter essere tra i migliori, a patto di avere una monoposto all’altezza della situazione. Nella scorsa stagione ha collezionato sei podi e un totale di 186 punti che gli sono valsi il quarto posto in classifica iridata.

Quest’anno ancora nessun podio nelle prime cinque gare, perchè la Ferrari ha sorpassato la Williams, ma il finlandese si è più volte piazzato davanti al ben più esperto connazionale Kimi Raikkonen, dimostrando di saper essere insidioso anche con la terza vettura del mondiale. E da tempo si parla di un suo possibile trasferimento al team di Maranello proprio al posto di Iceman, anche se l’affare potrebbe andare in posto non prima del 2017. Ma nel Circus si lavora in gran segreto e da qui al termine della stagione tutto o nulla potrebbe cambiare.

“È un marchio di grande fascino, famoso nel mondo. Il colore rosso alimenta il mito. In F.1 esistono però altre icone: la Mercedes e la Williams”, ha dichiarato Valtteri Bottas a ‘La Gazzetta dello Sport’, anche se non si può non ammettere la supremazia delle Frecce d’Argento: “La Mercedes è ancora davanti, ma il divario si è accorciato. La Ferrari è più vicina e anche la Williams ha margini di miglioramento”.

Ma quando gli viene chiesto il suo sportivo preferito il pilota finlandese sembra non avere tentennamenti e ci lascia a bocca aperta… “Valentino Rossi. Straordinario. Ma non ho mai pensato alle moto”.