Multe con autovelox nei centri abitati? Si può annullare grazie a Google Maps

Google Maps
Google Maps (getty images)

Avete ricevuto una multa con l’autovelox? Per quanto possa sembrare strano Google Maps potrebbe aiutare gli automobilisti a farsele annullare. Il tribunale di Savona, infatti, ha cancellato una multa ad un automobilista che viaggiava a 70 km/h, su un tratto urbano dove il limite è di 50 km/h. Ma grazie a Google Maps l’autista è riuscito a dimostrare che quel tratto di strada era disabitato, immerso nella campagna, lontano dal centro abitato.

Così facendo la sanzione di 150 euro e la detrazione di 3 punti dalla patente di guida sono stati annullati, perchè ha dimostrato che il limite di 50 km/h non aveva ragione di esistere. Secondo il codice della strada può definirisi centro urbano “il raggruppamento continuo, ancorché intervallato da strade, piazze, giardini o simili, costituito da non meno di 25 fabbricati”.

La strada in questione non rispettando i suddetti requisiti è quindi da considerarsi extraurbana e la multa è da annullare. Adesso molti automobilisti stanno pensando di contestare le multe ricevute su strade dove vige il limite dei 50 km/h pur non essendoci traccia di centri abitati.