Helmut Marko: “Senza Audi o motore competitivo Red Bull lascerà la Formula 1”

Daniel Ricciardo
Meccanici Red Bull ai box (getty images)

Dopo aver vinto quattro titoli iridati consecutivi sembrava che la Red Bull avesse monopolizzato il Mondiale di Formula 1, ma adesso la scuderia anglo-austriaca potrebbe dire addio al Circus qualora la situazione di stallo dovesse prolungarsi ulteriormente e la FIA non dovesse soccorrere i team in difficoltà con alcune modifiche al regolamento.

Il Gran Premio di Spagna al Montmelò si è rivelato un altro mezzo fiasco per Daniel Ricciardo che ha chiuso al settimo posto, ma non solo. La Red Bull è dovuta ricorrere al quarto e ultimo motore a disposizione per questa stagione a causa di alcuni problemi di affidabilità dei propulsori Renault. Basti pensare che in queste prime cinque gare Mercedes ha usufruito di un solo motore…

Helmut Marko, consulente della scuderia ‘alata’, ha annunciato l’ipotesi di ritiro qualora il marchio Audi non arrivi in soccorso o non si riuscisse ad ottenere un motore competitivo. “Se non avremo un motore competitivo in un prossimo futuro o se non arriverà Audi saremo fuori dalla F1”, ha dichiarato in un’intervista alla BBC Sport.

Negli ultimi mesi si è fatto un gran parlare del possibile supporto del Gruppo Volkswagen ma finora nulla di serio e ufficiale: “Ci sono così tante voci ma non c’è stata alcuna richiesta ufficiale. Il Gruppo VW deve prima capire chi sarà il nuovo capo…”, ha aggiunto Marko. “Spero che i problemi di affidabilità siano risolti abbastanza presto, perché è davvero deprimente quanto stiamo perdendo in rettilineo”.

Il rischio è di perdere anche il gioiellino Daniel Ricciardo sconfortato dai risultati ottenuti nelle prime gare di questo campionato, dove non ha mai oltrepassato il sesto posto finale. “Con Red Bull non abbiamo ancora parlato del mio rinnovo, anche perchè, al momento, abbiamo cose molto più serie da risolvere – ha confessato ai microfoni di Sky Sport F1 HD -. In ogni caso, il mio rinnovo dipende tanto da come andranno le cose quest’anno e dal tipo di piani della squadra per la prossima stagione”. A buon intenditore poche parole…

 

 

 

Luigi Ciamburro