Bollo auto storiche, l’ACI presenta una lista di modelli per l’esenzione

Fiat 500 d'epoca
Fiat 500 d’epoca (getty images)

Forse c’è ancora speranza per le nostre vecchiette su 4 ruote. Sembra che l’Automobile Club Italia sia favorevole alla revoca del bollo auto per le auto storiche tant’è il presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani, intervenendo alla manifestazione Legend Cars, ha dichiarato che le auto d’epoca non devono essere oggetto di speculazione, perché non si può lucrare sul nostro passato né tantomeno sul nostro futuro.

Ma è pur vero che l’ACI continua a sostenere una lista chiusa per le vetture realmente di interesse storico, servendosi di strumenti di tutela e nuove regole più semplici e chiare per poter preservare la tradizione motoristica del nostro Paese.

Tutto questo interesse è partito grazie alla battaglia iniziata dal presidente dell’ASI, Roberto Loi, per riottenere l’esenzione dei bolli, con l’interessamento dei senatori Lodovico Sonego (PD), Anna Bonfrisco (FI) e Paolo Tosato (Lega Nord). L’Aci ha già stilato una lista delle auto universalmente riconosciute storiche, a disposizione di interlocutori pubblici e compagnie di assicurazione, e servirà a distinguere le vecchie auto dalle auto storiche.

Questo è la conseguenza di certificazioni storiche rilasciate, molto superficialmente, da chi doveva tutelare il settore e che ha creato invece soltanto confusione, ancora una volta a scapito di molti cittadini…