La navicella spaziale della Ferrari, il designer di Maranello guarda al futuro

Concept by Flavio Manzoni
Concept by Flavio Manzoni

Flavio Manzoni è un architetto e designer di origine sarda, classe 1965, famoso per la realizzazione del concept Lancia Fulvia Coupé presentato al Salone dell’auto di Francoforte nel 2003. E’ stato direttore creativo nel gruppo Volkswagen dal 2000 al 2009 e ora ricopre il ruolo di capo responsabile del design Ferrari. Basti sapere che ha diretto la realizzazione della F12berlinetta, insieme a Pininfarina, ed è il genio creatore stilistico della LaFerrari e della hypercar da pista FXX K.

Quindi chi ha pensato di disegnare una navicella spaziale ‘targata’ Ferrari non è un designer qualsiasi, ma un collaboratore fidato e primario del team di Maranello. “Ho cercato di immaginare qualcosa che possa volare in futuro, dal momento che ci sarà sempre meno spazio a disposizione sul terreno, e mi sono concentrato sulla creazione di una piccola imbarcazione che è diversa dal mio sogno d’infanzia”, ha spiegato Flavio Manzoni come riportato da formtrends.com, ammettendo che sin dall’infanzia ha avuto una sorta di attrazione per gli UFO.

La navicella spaziale Ferrari, nell’immaginario del famoso designer, presenta uno spoiler anteriore e uno posteriore e a detta del suo disegnatore è ispirata ai capolavori cinematografici ‘Blade Runner’, ‘2001 Odissea nello spazio’ e ‘Flash Gordon’, con un’estetica da anni ’70 in sintonia con quella di grandi personaggi come Joe Colombo o Pierre Paulin. “Ringrazio chi mi ha dato una mano a realizzare queste immagini, cioè Guillaume Vasseur per il model 3D e Guglielmo “Billy” Galliano per il rendering e la post produzione – ha aggiunto Flavio Manzoni -. La forma parte in effetti dai tratti essenziali de La Ferrari, dalla pianta a delta che inizia con il nasetto da F1 e si avvolge lateralmente intorno ai radiatori”.