Porsche 911 GT3 RS: ecco il regalo di Amal a George Clooney

Amal e George Clooney (foto da mirror.co.uk)
Amal e George Clooney (foto da mirror.co.uk)

 

Se l’amore si misura con i doni, non c’è dubbio che quello che lega Amal Alamuddin a George Clooney sia davvero sconfinato. La bella e brillante avvocatessa ha infatti deciso di regalare alle star hollywoodiana, che mercoledì compierà 54 anni, niente meno che un’esclusiva Porsche 911 GT3 RS, l’ultimo modello della serie, con “prezzo base” di 180.000 euro.

 

Un gioiellino da sogno per il 54° compleanno

Il noto attore – secondo quanto riportano i colleghi del Mirror – avrebbe già effettuato un test drive con il nuovo gioiellino – veloce, potente, sportiva e ricercata come solo le vetture di Stoccarda sanno essere – , che a quanto pare andrà a sostituire una 911 nera di vecchia generazione (e assai meno ‘performante’) che Clooney tiene al momento parcheggiata negli Stati Uniti.

La Porsche 911 GT3 RS offrirà a George Clooney il meglio che un appassionato di auto di lusso – come lui è – possa desiderare: l’eccellenza della meccanica unita alla potenza del motore, un Boxer da 4.0 litri di tipo aspirato capace di sprigionare ben 500 Cv (368 kW), per uno ‘scatto’ 0-100 km/h in 3.3 secondi e 322 km/h di velocità massima, abbinato a un cambio automatico rivisto a doppia frizione da 7 marce.

Il tutto per un peso ridotto a 1.420 Kg, grazie all’impiego di materiali come l’alluminio nel corpo vettura, la fibra di carbonio per altri elementi e il magnesio sul tetto, a tutto vantaggio dell’aerodinamica.

Anche il design – tutto improntato a linee pulite e con dettagli “sportivi”, dagli sfoghi a forma di branchie sul davanti allo spoiler nella zona posteriore – è tipicamente Porsche, e si riflette nei curatissimi interni, con rivestimenti di pregio come l’Alcantara sul volante tre razze, i “richiami” alle tonalità della carrozzeria riproposte sui sedili e sul roll-bar e molto altro ancora.

Insomma, se l’età che avanza può gettare un’ombra di malinconia su queste ricorrenze, George Clooney avrà almeno per quest’anno di che consolarsi…