MotoGP test Jerez, Marc Marquez: “C’è stato un miglioramento”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

 

Il campione del mondo in carica della MotoGP Marc Marquez è tornato oggi in posta per i test ufficiali post-gara sul circuito di Jerez.

Il pilota spagnolo, che ieri ha conquistato un ottimo secondo posto, in mezzo ai due rivali della Yamaha Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, aveva inizialmente dichiarato che non avrebbe partecipato ai test, onde evitare il rischio di ulteriori problemi al dito infortunato.

La Honda ha poi fatto sapere, tuttavia, che Marc Marquez avrebbe fatto “qualche giro”  per testare un nuovo forcellone. Alla fine i giri sono stati ben 31, quattro in più di una percorso di gara completo, con il Fenomeno di Cervera che ha concluso i test poco prima delle 14:30 con un miglior crono di 1m 38.968s, finendo al quinto posto in classifica, a messo secondo dalla vetta, ancora nelle mani di Lorenzo.

 

In pista per sperimentare

Nonostante la pole mancata, il risultato di oggi è sicuramente soddisfacente per Marc Marquez. “Abbiamo testato il forcellone per migliorare il grip e l’accelerazione – dichiara il fuoriclasse della Honda al termine della prova, come riportano i colleghi di Crash.net – , ma anche la stabilità in entrata. Il miglioramento c’è stato anche, se non significativo”.

D’altra parte, aggiunge Marquez, “già sapevamo che non ci sarebbe stato un grande cambiamento… serviva solo alla Honda per capire in quale direzione muoversi. Ora ha le informazioni necessarie – proprio per tale ragione ho percorso questi 30 giri – e in queste settimane ci lavorerà su, in vista dell’appuntamento di Le Mans”.

Il #93 ribadisce quindi  la necessità di “migliorare un po’ il grip posteriore e specialmente la stabilità in ingresso di curva”, allo scopo di “guadagnare tempo” e “mettere insieme un buon pacchetto”.