F1, Ron Dennis: “La McLaren Honda tornerà a vincere con Fernando Alonso”

Ron Dennis  (Getty Images)
Ron Dennis (Getty Images)

La McLaren sta vivendo una stagione di transizione considerando che ha abbandonato i motori Mercedes per tornare ad affidarsi a quelli Honda (come nel periodo 1988-1992) e che c’è bisogno di tanto lavoro e tempo prima che la monoposto riesce ad esprimere tutto il suo vero potenziale. Finora né Fernando Alonso e neppure Jenson Button hanno ottenuto punti iridati nelle prime gare del Mondiale 2015 di Formula1, ma nella scuderia regna l’ottimismo in vista dei prossimi impegni. Sono tutti consapevoli che lavorando sodo i risultati arriveranno e si potrà competere con Mercedes e Ferrari per la vittoria.

 

Ron Dennis ottimista sul futuro della McLaren Honda

Il sito ufficiale della Formula1, formula1.com, ha intervistato Ron Dennis. Un personaggio storicamente legato al team di Woking dal 1981 e che ora ricopre il ruolo di amministratore delegato dopo aver ricoperto altri diversi incarichi importanti nel corso della sua carriera. Al dirigente inglese è stato innanzitutto chiesto di fare il punto della situazione dopo un avvio sicuramente sottotono da parte della McLaren: “Abbiamo una montagna da scalare, ma lo stiamo facendo e arriveremo in cima. Questo posso garantirlo. McLaren e Honda condividono la passione di vincere in Formula 1, lo abbiamo fatto in passato e lo faremo di nuovo. Sapevamo che questa stagione sarebbe stata difficile, ma stiamo facendo progressi ad ogni Gran Premio. Chiaramente non sono questi i risultati che vogliamo ma è chiaro che lo sviluppo sta andando nella direzione giusta.”

Non vi è dunque preoccupazione se al momento non arrivano risultati importanti, perché non tarderanno ad arrivare e Ron Dennis ne è fortemente convinto e non nasconde il suo stato d’animo positivo: “Sono entusiasta e ottimista. La McLaren-Honda vedrà i risultati di tutti questi sforzi. Segnatevi le mie parole! Vinceremo insieme e quando succederà lo faremo in maniera dominante. Non voglio fissare dei tempi, perché sarebbe avventato. In Fernando Alonso e Jenson Button abbiamo la migliore coppia della Formula1”.

Proprio del pilota spagnolo ha parlato infine Ron Dennis nel corso del suo intervento: “E’ un vincente e per questo lo abbiamo ingaggiato. E lui sa che anche la McLaren Honda è vincente. In Ferrari ha vinto dei gran premi dal 2010 al 2014, ma mai il titolo ed è questo il suo rimpianto dichiarato. Nonostante ciò si è affermato come il miglior pilota della F1 ed era la nostra prima scelta. Sul rapporto Alonso-McLaren sono state scritte tante sciocchezze. E’ un uomo straordinariamente motivato e di ispirazione. E veloce come mai, competitivo come mai, con più esperto che mai, e lui combina quei tratti con un’energia contagiosa ed entusiasmo. Chiedete a chiunque nel nostro team – meccanici, ingegneri, addetti al marketing, addetti alle pubbliche relazioni, cuochi, camerieri, addetti alle pulizie eccetera – e saranno tutti dicono la stessa cosa. Vinceremo di nuovo, domineremo di nuovo e lo faremo insieme, con Fernando davanti. Contratto? Di 3 anni direttamente con noi e senza opzioni”.