MotoGP Jerez, Valentino Rossi: “E’ stata una sessione difficile”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Questo venerdì di Prove Libere sul circuito spagnolo di Jerez non è stato certo memorabile per il nove volte campione del mondo Valentino Rossi. Il fenomeno della Movistar Yamah, complici diversi problemi col pneumatico e una messa appunto ancora lungi dall’essere ideale, non è riuscito a tenere un buon passo e si è dovuto accontentare del 13° posto nella sessione del pomeriggio.

Ma, come i lettori di Tuttomotoriweb ben sanno, il Dottore non è nuovo a sensazionali cambi di scenario tra il sabato e il warm up di domenica…

 

Una partenza in affanno

Le insidie di questa tornata di prove libere sono state squisitamente tecniche. “E’ stata una sessione difficile quella di oggi – ha dichiarato Valentino Rossi dopo la prova, come riporta il sito ufficiale del team – . Ho guidato tutto il pomeriggio con la dura ed è per questo che sono cosi indietro. Ho deciso di provare questa gomma perché sarà quella che molto probabilmente useremo in gara”.

Ma in problemi non finiscono qui. “A sinistra non c’è grip e bisognerà lavorare sodo, perché non siamo messi bene neanche a livello di setting e se non miglioriamo in fretta sarà difficile rientrare nei primi dieci per la Q2″, riconosce il Dottore.

Poi, ancora riferendosi alla gomma morbida scelta (con ottimi risultati) per il posteriore dal compagno di squadra Jorge Lorenzo, il compagno di Tavullia ha aggiunto: “Mi hanno chiesto se volevo metterla anche io ma ho preferito continuare con le dure. Nel complesso sono comunque troppo lontano da come si gira con la morbida e forse si potrebbe anche pensare di correre con questo pneumatico”. Sarà questa la scelta su cui si confronterà ora con i tecnici del team Yamaha: “Decideremo nelle prossime ore”, ha concluso Rossi.