MotoGP Jerez, Andrea Iannone: “Sensazioni positive, ma manca la messa a punto ideale”

Andrea Iannone (Getty Images)
Andrea Iannone (Getty Images)

Andrea Iannone, dopo la beffa del podio perso al fotofinish nello scorso Gran Premio d’Argentina, vuole riscattarsi in Spagna sul circuito di Jerez. Nella giornata odierna si sono svolti i primi due turni di prove libere e il pilota della Ducati ha fatto progressi da una sessione all’altra. Nella FP1 si è posizionato solo 12° a ben 917 millesimi da Jorge Lorenzo, ma nella FP2 si è classificato 3° a 211 dallo spagnolo della Yamaha.

Domani il centauro italiano dovrà confermarsi e fare una FP3 di buon livello ed una qualifica che gli consenta di essere nelle prime due file per partire bene e provare a stare davanti.

Queste le parole di Andrea Iannone ai microfoni dei giornalisti presenti nel paddock al termine della giornata di odierna: “Tutto sommato oggi siamo andati abbastanza bene, anche se non siamo ancora arrivati alla messa a punto ideale. Oggi abbiamo fatto alcuni esperimenti, nel senso che stiamo provando due set-up abbastanza differenti sulla mia GP15, cercando di capire qual è la strada più giusta da seguire su questa pista. Sono ancora un po’ indeciso, ma comunque le sensazioni sono buone e la moto sta funzionando bene, e soprattutto sono sicuro di avere a disposizione una moto con un alto potenziale anche qui a Jerez. Nelle tre gare precedenti la GP15 è sempre stata competitiva e quindi sono piuttosto tranquillo per questo weekend.”