F1, Daniel Ricciardo: “A Barcellona non ci annoieremo”

Daniel Ricciardo (Getty Images)
Daniel Ricciardo (Getty Images)

Daniel Ricciardo non può certo dirsi soddisfatto della sua stagione finora. Dopo un 2014 concluso al terzo posto della classifica finale, alle spalle solamente del duo Mercedes Hamilton-Rosberg e nettamente davanti all’oramai ex compagno Sebastian Vettel, si aspettava di poter lottare per vincere nel 2015 e non di essere così distante dal podio. Nelle prime 4 gare disputate ha ottenuto solo 19 punti.

Già dai test precampionato si era capito che per la Red Bull questa sarebbe potuta essere una stagione negativa, ma c’era fiducia nel fatto che i problemi si sarebbero potuti risolvere come avvenuto poco più di un anno fa. Invece la power unit Renult non è all’altezza di quelle Mercedes e Ferrari, ma in generale il progetto della monoposto non è all’altezza di quello degli anni passati.

Daniel Ricciardo mantiene sempre sorriso e ottimismo, ma sicuramente è consapevole che questa annata sarà complicatissima per lui che è già arrivato ad utilizzare il quarto propulsore turbo in vista del prossimo Gran Premio di Barcellona in Spagna, circuito in cui si è corso molto nei test precampionato. Proprio su questo appuntamento del Mondiale di Formula1 è stato interpellato da Speedweek: “E’ una grande pista, ci abbiamo girato pure troppo noi piloti. E’ divertente da guidare. Ma tra i test e la gara c’è la stessa differenza esistente tra il giorno e la notte. Non credo che sarà una gara noiosa grazie al sistema DRS, ma ci si può difendere dagli attacchi”.