MotoGP Jerez, Marc Marquez: “Se me la giocherò con Valentino Rossi sarò fortunato”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

 

Il prossimo round del Motomondiale 2015 sul circuito di Jerez segna una novità a suo modo significativa per Marc Marquez: per la prima volta dal 2011, il campione della Honda non è in testa alla classifica iridata dopo le prime tre gare del campionato, e anzi conta ben 30 punti di svantaggio sono 30. Non solo: il Fenomeno di Cervera si presenterà alla gara di “casa” in condizioni fisiche non ottimali (appena cinque giorni fa è stato operato per una frattura del mignolo).

Eppure, in conferenza stampa lo spagnolo ha fatto mostra del suo proverbiale sorriso e, con l’ottimismo che gli è proprio, ha lasciato intendere che la determinazione a salire sul podio è forte come e più di prima.

 

L’eterno confronto con il Dottore

“Non sento più pressione dopo lo zero in Argentina – ha esordito Marc Marquez, come riportano i colleghi di Speedweek – . Ne avevo di più in Qatar”. Ma “ci restano molte gare in calendario”.

L’ambizione, come si diceva, è sempre la stessa “Vorrei essere più avanti in classifica, ma nel 2013 ho recuperato ben più punti – ricorda lo spagnolo – . Manterrò sempre lo stesso approccio, che è quello di dare il 100%. Certo, so che a volte bisogna accontentarsi”.

Quanto all’incidente con Valentino Rossi, “non è stato un errore, ma un episodio di gara – chiarisce Marquez – . Questa volta ho avuto sfortuna, in altre occasioni potrebbe capitare a qualcun altro”. “Il rapporto con Valentino, non è cambiato – aggiunge – . Non abbiamo parlato del contatto. Questa è un’altra gara, non serve parlarne più. Credo che entrambi abbiamo capito cosa è successo. Sono cose che capitano quando si spinge al 100%. Su quel cambio di direzione probabilmente facevamo traiettorie diverse, e mi ha colto di sorpresa. Comunque mi è stato d’insegnamento”.

L’attenzione ora è tutta concentrata sulla sfida di Jerez: “Se arriverò a giocarmi la vittoria con Valentino sarò fortunato, perché non sono al 100% – dice al riguardo Marquez – . Nell’ultimo giro non si sa mai cosa possa succedere, bisogna dare tutto e stare a vedere…”. Insomma, la linea è “attendista”: “Domani vedremo come mi sentirò. Mi sono operato soltanto sabato notte, so che forse ci sarà più da soffrire, ma i tifosi spagnoli mi daranno una soddisfazione in più”, conclude.