MotoGP Jerez, Cal Crutchlow: “Devo imparare a guidare meglio la Honda”

Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (getty images)

In Argentina Cal Crutchlow è riuscito a salire sul podio beffando all’ultima curva Andrea Iannone, grazie anche alla caduta del collega Honda Marc Marquez ad un giro dalla traguardo. Il pilota britannico del team LCR conta di ripetere la buona prestazione anche nel week-end di Jerez, anche se l’impresa non si rivelerà per niente facile.

 

“Onestamente sono rimasto abbastanza soddisfatto della gara in Argentina – ha detto Cal Crutchlow -. Ovviamente non ho corso l’anno scorso a causa di una mano rotta. Certo che conoscevo il circuito e abbiamo provato nel 2013, ma a parte questo ci siamo andati con una mente aperta e ho visto il risultato che è venuto fuori. Certo siamo stati fortunati, Marc è caduto e ho ottenuto il podio, ma devi essere lì”.

La speranza del pilota del team di Lucio Cecchinello è di proseguire sulla scia argentina: “Spero che possiamo continuare in questo modo, perché sappiamo che abbiamo la velocità sotto certi aspetti. Dobbiamo solo migliorare nella parte centrale della gara. Una volta che riusciremo ad allontanarci con i ragazzi davanti saremo a metà dell’opera”. Ma prima di ambire alle zone alte Cal Crutchlow dovrà perfezionare anche il suo stile di guida: “Penso che possiamo sicuramente fare di nuovo un buon lavoro e speriamo di migliorare il nostro pacchetto ed essere veloci. Però abbiamo sicuramente bisogno di migliorare e imparare a guidare la moto nel modo migliore, soprattutto in alcune fasi differenti della gara”.