Arriva il documento unico dell’auto, addio libretto di circolazione

Libretto di circolazione
foto dal web

Novità in arrivo per gli automobilisti Italiani, con l’arrivo del “Documento Unico dell’auto“, che sostituirà il “Libretto di Circolazione” e il “Certificato di Proprietà” (CDP).

Questo cambiamento è dovuto all’approvazione del Senato della Legge delega per la riforma sulla Pubblica Amministrazione, e lo prevede in particolare l’articolo 7, che punta alla “riorganizzazione ai fini della riduzione dei costi connessi alla gestione dei dati relativi alla proprietà e alla circolazione dei veicoli e della realizzazione di significativi risparmi per l’utenza, anche mediante l’eventuale accorpamento delle funzioni svolte dagli uffici” del Pra e dalla Motorizzazione, “con conseguente introduzione di un’unica modalità di archiviazione finalizzata al rilascio di un documento unico”.

Questo articolo è stato inserito nella legge delega, in previsione di un accorpamento del “Pubblico Registro Automobilistico” (PRA) e della “Motorizzazione Civile”, che in un prossimo futuro potrebbero diventare un solo dipartimento, con conseguenze positive in termini di costi sia per lo Stato che per l’automobilista.

Nel nuovo “Documento Unico dell’auto” saranno inseriti tutti i dati relativi alla proprietà e alla circolazione dei veicoli, e secondo il Governo tutta questa integrazione porterà a “significativi risparmi” in relazione ai passaggi di proprietà e pratiche burocratiche.