Antonio Cairoli, caduta e infortunio nella MXGP Olanda. “Fine settimana sfortunato”

Antonio Cairoli
Antonio Cairoli (getty images)

Il Mondiale 2015 di Motocross si rivela più difficoltoso del previsto per il pluricampione Antonio Cairoli, protagonista di un week-end da dimenticare in Olanda. Dopo una buona qualifica il pilota siciliano è caduto al quarto giro ed è stato costretto a ritirarsi per danni alla sua KTM durante la gara 1, mentre nella seconda ha avvertito problemi alla mano sinistra e non è riuscito ad andare oltre la settima posizione.

Al termine della tapa olandese Tony Cairoli è dovuto ricorrere alle cure mediche della clinica mobile, dove gli è stata diagnosticata una frattura che, nel corso della settimana, richiederà ulteriori accertamenti. Ora è terzo in classifica mondiale a quota 184, alle spalle di M. Nagl a 214 e C. Desalle a 209.

“Purtroppo è stato un fine settimana sfortunato, peccato perché questa pista mi piace molto e qui avevo vinto le ultime cinque edizioni consecutive – ha confessato il campione della MXGP -. In prima manche ho urtato un sasso con la ruota ed ho perso il controllo, cadendo e sbattendo la mano sinistra a terra; non credevo di essermi fatto molto male e se non si fosse piegato il radiatore, facendo uscire l’acqua, avrei continuato la gara. In seconda manche – ha proseguito Antonio Cairoli – sono partito undicesimo ed ho cominciato subito a rimontare, poi ho perso sensibilità alla mano e non riuscivo più a tenere la moto, così ho solo cercato di finire, limitando i danni. Per fortuna la frattura alla mano non sembra essere troppo preoccupante e spero che le due settimane di riposo prima della Spagna – ha concluso – serviranno a guarirla”.